Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per rispondere del reato di rapina impropria il romeno Mathe Dan

FA LA SPESA SENZA PAGARE: 16 MESI DI RECLUSIONE PATTEGGIATI

Al Famila di Sant'Antonino tentò di uscire con 443 euro di merce varia


TREVISO – (gp) Se l'è cavata con un patteggiamento a un anno e quattro mesi di reclusione nonostante avesse già avuto guai con la giustizia. Questo l'esito dell'udienza preliminare che vedeva imputato di tentata rapina Mathe Dan, 36enne romeno finito in manette nel febbraio scorso dopo aver fatto la spesa al Famila di Sant'Antonino senza passare per le casse. L'uomo aveva riempito il carrello con nove bottiglie di whisky e rum, cinque pigiami e una vestaglia, un intero set di biancheria da letto più due guaciali anatomici, una tuta, carne e generi alimentari assortiti, detersivi e altri articoli, per un valore totale di 443 euro e 83 centesimi. La sua azione non è però sfuggita all'addetto alla sicurezza del market che raggiunse il 36enne nel parcheggio: a quel punto il romeno avrebbe abbandonato il carrello e avrebbe spinto a terra l'inseguitore per cercare di liberarsi. Fatto questo che, per legge, trasforma il furto in rapina impropria (l'addetto ha riportato una contusione al ginocchio, guaribile in tre giorni). Con l'aiuto di altre due persone, comunque, il dipendente dell'esercizio commerciale era riuscito a trattenere il romeno fino all'arrivo dei Carabinieri che l'avevano arrestato e portato in carcere a Santa Bona.