Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per rispondere del reato di rapina impropria il romeno Mathe Dan

FA LA SPESA SENZA PAGARE: 16 MESI DI RECLUSIONE PATTEGGIATI

Al Famila di Sant'Antonino tentò di uscire con 443 euro di merce varia


TREVISO – (gp) Se l'è cavata con un patteggiamento a un anno e quattro mesi di reclusione nonostante avesse già avuto guai con la giustizia. Questo l'esito dell'udienza preliminare che vedeva imputato di tentata rapina Mathe Dan, 36enne romeno finito in manette nel febbraio scorso dopo aver fatto la spesa al Famila di Sant'Antonino senza passare per le casse. L'uomo aveva riempito il carrello con nove bottiglie di whisky e rum, cinque pigiami e una vestaglia, un intero set di biancheria da letto più due guaciali anatomici, una tuta, carne e generi alimentari assortiti, detersivi e altri articoli, per un valore totale di 443 euro e 83 centesimi. La sua azione non è però sfuggita all'addetto alla sicurezza del market che raggiunse il 36enne nel parcheggio: a quel punto il romeno avrebbe abbandonato il carrello e avrebbe spinto a terra l'inseguitore per cercare di liberarsi. Fatto questo che, per legge, trasforma il furto in rapina impropria (l'addetto ha riportato una contusione al ginocchio, guaribile in tre giorni). Con l'aiuto di altre due persone, comunque, il dipendente dell'esercizio commerciale era riuscito a trattenere il romeno fino all'arrivo dei Carabinieri che l'avevano arrestato e portato in carcere a Santa Bona.