Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo lo stop per un vizio di forma, secondo rinvio a giudizio per Gianluca Gallina

INVESTIMENTO DI VIA GROPPA: A PROCESSO PER LESIONI VOLONTARIE

Avrebbe travolto in auto un vicino di casa al termine di una lite


MONTEBELLUNA - (gp) Secondo rinvio a giudizio per Gianluca Gallina. Dopo lo stop del procedimento penale a carico del cementista 31enne di Biadene per un vizio di forma (era stata infatti accolta un'eccezione sollevata dal suo legale, l'avvocato Fabio Pavone), il giovane è tornato di fronte al gup Umberto Donà che lo ha rimandato a processo per rispondere dell'accusa di lesioni volontarie aggravate. Nella precedente udienza, datata 3 aprile, il legale di Gallina aveva ottenuto che gli atti fossero rimandati al gip in quanto nel decreto di giudizio del gup l'imputazione a carico del suo assistito era rimasta quella del tentato omicidio pur essendo stato derubricato il reato in virtù degli esiti della perizia medica effettuata sulle ferite della vittima. La vicenda risale al 26 marzo 2012 e riguarda infatti l'investimento di Mario Martignago, ex carrozziere di 59 anni di Montebelluna. Al culmine dell'ennesima lite tra i due vicini di casa, Gianluca Gallina sarebbe salito sulla sua Suzuki Vitara e avrebbe centrato il 59enne. “Volevo soltanto fargli paura – aveva detto il giovane - non avevo intenzione di ucciderlo”. Il 31enne aveva descritto cos'era successo quel lunedì sera in via Groppa a Montebelluna. Il suo legale aveva poi sottolineato come l'incidente fosse appunto un incidente. Secondo la ricostruzione del 31enne, sarebbe stata una terza persona a mettersi in mezzo alla strada e proprio per evitarla la Suzuki Vitara avrebbe sbandato andando a centrare Martignago.