Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Vendemiano, tensione negli uffici del Comune, quattro agenti feriti

BOTTE AI POLIZIOTTI, ARRESTATI GIANCARLO E MARIO BORSOI

Il sit in dell'ex benzinaio finisce in rissa, a dargli man forte il fratello


SAN VENDEMIANO - Dalla protesta per il caro-carburante per la sua ormai ex pompa di benzina Erg di viale 4 novembre a Treviso, a cui si era incatenato, ad una cella di sicurezza del Commissariato di Conegliano. Arrestato dagli agenti per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni Giancarlo Borsoi ed in manette, per lo stesso motivo anche il fratello Mario. Il primo aveva dato avvio stamani, presso la sala d'attesa del Comune di San Vendemiano, ad un'ennesima manifestazione di protesta, incatenandosi e dichiarandosi "prigioniero politico" e chiedendo "la cittadinanza veneta". Sul posto erano presenti, per controllare la situazione, gli agenti della polizia locale e la polizia. Il clima si è fatto incandescente quando presso il municipio è arrivato anche il fratello di Giancarlo, Mario Borsoi. L'uomo ha prima minacciato di lanciare un estintore verso le impiegate e poi ha estratto dalle tasche due cartucce da fucile. "Sono solo le prima, ne seguiranno altre": ha riferito minaccioso ai poliziotti. Quando gli agenti cercano di bloccarlo ne nasce una furibonda rissa a cui partecipa, dopo essersi tolto le catene, anche Giancarlo Borsoi. Una scena da saloon (ad un agente è stato morso un dito, un altro ha subito un tentativo di strangolamento) che si conclude con l'arresto di entrambi i contendenti e l'arrivo di un'ambulanza del Suem118 che ha medicato i quattro agenti coinvolti: tutti hanno riportato una prognosi di circa 15 giorni.