Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Vendemiano, tensione negli uffici del Comune, quattro agenti feriti

BOTTE AI POLIZIOTTI, ARRESTATI GIANCARLO E MARIO BORSOI

Il sit in dell'ex benzinaio finisce in rissa, a dargli man forte il fratello


SAN VENDEMIANO - Dalla protesta per il caro-carburante per la sua ormai ex pompa di benzina Erg di viale 4 novembre a Treviso, a cui si era incatenato, ad una cella di sicurezza del Commissariato di Conegliano. Arrestato dagli agenti per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni Giancarlo Borsoi ed in manette, per lo stesso motivo anche il fratello Mario. Il primo aveva dato avvio stamani, presso la sala d'attesa del Comune di San Vendemiano, ad un'ennesima manifestazione di protesta, incatenandosi e dichiarandosi "prigioniero politico" e chiedendo "la cittadinanza veneta". Sul posto erano presenti, per controllare la situazione, gli agenti della polizia locale e la polizia. Il clima si è fatto incandescente quando presso il municipio è arrivato anche il fratello di Giancarlo, Mario Borsoi. L'uomo ha prima minacciato di lanciare un estintore verso le impiegate e poi ha estratto dalle tasche due cartucce da fucile. "Sono solo le prima, ne seguiranno altre": ha riferito minaccioso ai poliziotti. Quando gli agenti cercano di bloccarlo ne nasce una furibonda rissa a cui partecipa, dopo essersi tolto le catene, anche Giancarlo Borsoi. Una scena da saloon (ad un agente è stato morso un dito, un altro ha subito un tentativo di strangolamento) che si conclude con l'arresto di entrambi i contendenti e l'arrivo di un'ambulanza del Suem118 che ha medicato i quattro agenti coinvolti: tutti hanno riportato una prognosi di circa 15 giorni.