Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nessuna contestazione: solo un presidio di Forza Nuova in piazza Donatori di sangue

MIGLIAIA DI PERSONE PER KYENGE AL FESTIVAL DEI POPOLI DI GIAVERA

Il ministro a "Ritmi e danze dal mondo": "L'Italia è già cambiata"


GIAVERA DEL MONTELLO - Folla delle grandi occasioni per Cécile Kyenge: il ministro per l'Integrazione era l'ospite clou dell'ultima giornata della diciottesima edizione di "Ritmi e danze dal mondo" di Giavera del Montello, festival dedicato al mondo dei migranti. Ad attendere il primo esponente di colore di un governo italiano si sono radunate almeno duemila persone. Ad accogliere il ministro, medico, originaria del Congo, tra gli altri, anche le parlamentari trevigiane del Pd, Floriana Casellato e Laura Puppato, il sindaco di Giavera, Fausto Gottardo, quello di Treviso Giovanni Manildo, con gran parte della giunta, e quello di Montebelluna Marzio Favero. "L'Italia è già cambiata", ha sottolineato Kyenge, in riferimento alla cultura dell'integrazione, nel corso di un dibattito insieme ai rappresentanti delle istituzioni e al vescovo di Treviso, Gianfranco Agostino Gardin. Imponenti anche le misure di sicurezza: dalla sua nomina, il ministro è stata al centro di ripetute polemiche e minacce. Non si segnala, però, nessun problema di ordine pubblico: un'unica contestazione è stata attuata da una ventina di militanti di Forza Nuova. Gli attivisti hanno dato vita ad un sit-in di protesta, sotto stretto controllo delle forze dell'ordine, poco fuori dell'area della rassegna, per protestare contro il possibile riconoscimento della cittadinanza anche agli stranieri nati in Italia, esponendo lo striscione: "Italiani per sangue e cultura, no ius soli".


Galleria fotograficaGalleria fotografica