Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un 33enne per furto ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni

RUBA I CELLULARI AI COLLEGHI DI LAVORO: PATTEGGIA SEI MESI

Credeva di essere fotografato di nascosto mentre lavorava


GORGO AL MONTICANO - (gp) Sarebbe stata l'ossessione di sentirsi continuamente fotografato di nascosto a spingerlo ad aggredire il suo datore di lavoro, a picchiare un suo collega prima di prendergli con la forza il cellulare e a tornare a casa con altri due telefoni di altrettanti operai. Una condotta che gli è costata l'arresto per rapina e lesioni e il successivo processo che si è concluso con un patteggiamento a sei mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena. Alla sbarra il 50enne senegalese Mansor Sow El Hadji, dipendente dell'azienda Tmp srl di Navolè di Gorgo al Monticano in via Marigonda. I fatti si sarebbero svolti proprio all'interno della ditta il 17 maggio scorso. Stando alle accuse mosse contro l'uomo dalla Procura di Treviso, il 50enne residente a Gaiarine avrebbe all'improvviso abbandonato la linea della fabbrica e si sarebbe scagliato, armato di coltello da cucina, su uno dei soci della ditta. Fortunatamente la lama si ruppe a contatto con il fianco del malcapitato, ma la follia del 50enne non si sarebbe fermata: avrebbe iniziato infatti a prendere a calci e pugni il datore di lavoro. Stessa sorte sarebbe toccata poi a un suo collega, intervenuto in difesa del suo capo. Il 50enne avrebbe poi preso il cellulare del collega e, non contento, si sarebbe impossessato di altri due apparecchi per verificare se effettivamente ci fossero delle immagini che lo ritraevano mentre si trovava in fabbrica. La denuncia alle autorità su quanto accaduto scattò subito. I carabinieri di Oderzo lo trovarono nella sua bitazione di Gaiarine e gli strinsero le manette ai polsi con le accuse di rapina impropria e lesioni. Proprio in sede processuale le contestazioni a carico del 50enne sono state derubricate in furto ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.