Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio ieri mattina in via Castellana, sul posto arriva la polizia

BOLLETTA DELL'ACQUA "SALATA" RISSA A COLPI DI PENTOLINO

Studentessa 27enne colpita e ferita dalla convivente 26enne


TREVISO - Una bolletta dell'acqua un pò troppo salata. E' bastato questo ad accendere una furibonda lite tra due studentesse universitaria, una 26enne veneziana ed una 27enne trevigiana, residenti in un appartamento di via Castellana. Per mettere fine all'alterco è dovuta intervenire la polizia, lunedì mattina poco dopo le 8. I residenti infatti, sentendo il gran chiasso che proveniva dall'abitazioni delle due ragazze, hanno subito contattato il 113. Al culmine del litigio la 26enne avrebbe colpito con un pentolino, in cui si stava scaldando dell'acqua, la convivente, ferendola alla testa. La 27enne è stata soccorsa dai poliziotti e poi affidata alle cure dei medici del Suem118. La contendente, interpellata dagli agenti, si è giustificata dicendo di essere stata lei ad essere stata aggredita per prima: la trevigiana aveva infatti lanciato contro di lei un bicchiere d'acqua calda.