Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, emerge nel bilancio dell'attivitÓ dei primi cinque mesi del 2013

FLUSSO DI DENARO "ANOMALO" AL CANOVA, INDAGA LA GDF

Soldi dall'Est Europa investiti per acquistare capannoni e auto


TREVISO - Valigette o buste di denaro, in arrivo ed in partenza dall'areoporto Canova di Treviso, dai paesi dell'est alla Marca e viceversa. Un flusso di denaro continuo e dalle vaste proporzioni quello che vede lo scalo trevigiano come crocevia: i soldi provenienti per lo più da Ucraina e Russia, paesi che non fanno parte dell'area Shengen, e verrebbero investiti per acquistare soprattutto capannoni ed automobili nel coneglianese. Ad indagare su questo strano fenomeno sono gli uomini della Guardia di Finanza di Treviso. In questi primi cinque mesi del 2013 le fiamme gialle hanno, grazie all'impiego di uno speciale cane addestrato per queste speciali manzioni (il “cash dog”) pizzicato vari “corrieri del denaro” che trasportavano complessivamente 150mila euro. In base alla legge è possibile trasportare cifre di denaro non superiori ai 10mila euro; in caso di somme superiori è necessaria un'apposita segnalazione scritta proprio alle fiamme gialle. Ai nostri microfoni parla il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Treviso, Giuseppe De Maio che ha tracciato ai nostri microfoni un primo bilancio di questi cinque mesi di attività del 2013, nell'ambito della celebrazioni per la festa dei 239 anni dalla fondazione del corpo.
I dati dei primi mesi del 2013. Nei primi cinque mesi del 2013 sono stati già 34 gli evasori totali scovati dalle fiamme gialle di Treviso in circa 500 controlli fiscali eseguiti. Recuperati 45 milioni di euro di imponibile da portare a tassazione, 21 milioni di violazioni Iva (dovuta o non versata). Inoltre sono stati 219 i lavoratori in nero scoperti, 30 le operazioni di transazione di denaro sospette. In materia di reati fallimentari si sono registrati 30 denunce e ben 5 arresti; per quanto riguarda la spesa pubblica sono 30 le persone denunciate alla Corte dei Conti con un danno erariale complessivo evitato di almeno 5 milioni di euro. Le fiamme gialle hanno inoltre realizzato un vero e proprio record nell'ambito dei sequestri di prodotti contraffatti (sono stati ben 23mila, +8mila% con 11 denunce). Gli obiettivi della Guardia di Finanza di Treviso, ha sottolineato ieri il comandante Giuseppe De Maio, sono quelli di arrivare a 4200 controlli di carattere fiscale, cercando comunque di preservare le imprese trevigiane, già pesantemente provate dalla crisi economica in corso. Un dato significativo, scorrendo i dati, è quello riguardante le telefonate giunte al numero 117 che sono in costante ascesa.