Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Invitato anche il sindaco Manildo, fogli di via: "Provvedimento ottocentesco"

"80 SPAZI ANCORA VUOTI" ZTL PUNTA ALL'EX TELECOM

Assemblea pubblica sabato alle 16.30 ai giardini di Sant'Andrea


TREVISO - Un incontro pubblico che si terrà alle 16.30 di sabato presso i giardinetti di Sant'Andrea, in via Toniolo a Treviso e a cui sono stati invitati tutti i componenti della Giunta Comunale oltre a sindaco e vicesindaco di Treviso, Giovanni Manildo e Roberto Grigoletto. L'assemblea del Collettivo Ztl avrà lo scopo principale di fare il punto della situazione soprattutto per quanto riguarda gli spazi vuoti della città, 80 in tutto: gli attivisti, Gaia Righetto in testa, chiederanno nuovamente l'assegnazione di uno spazio ed in cima alla lista c'è senza dubbio l'area ex Telecom, già occupata alcuni mesi fa. Continua intanto la protesta contro i quattro fogli di via che la Questura ha imposto nei confronti di altrettanti esponenti del movimento (un provvedimento definito “ottocentesco”). "E' ingenuo pensare che il cambiamento passi per la legalità -ha riferito- noi vorremmo la legalizzazione del cambiamento, in autonomia dai partiti e dall'amministrazione comunale".