Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Mauro Sette e Gianfranco Pittarello al cospetto del santo padre

ORAFO E ARGENTIERE PADOVANI INCONTRANO PAPA FRANCESCO

Hanno regalato un nuovo Calice simbolo dell'artigianato veneto


TREVISO - Ospiti di Buongiorno Veneto Uno due artigiani padovani ricevuti da Papa Francesco al quale hanno donato un calice.

Ecco come hanno raccontato questa loro esperienza. Spesso si pensa che andare dal Papa sia la cosa più difficile di questo mondo…. al contrario andare dal Santo Padre, ascoltarlo, è solo una questione organizzativa, di pazienza e di volontà...e magari legata alla capacità di crearsi un’occasione. E l’occasione in questo caso ha preso la forma di un calice. Un calice che ben rappresenta lo spirito artistico e artigianale del saper fare del nostro artigianato locale, nello specifico del maestro orafo, Mauro Sette di Cadoneghe (PD) e di un maestro argentiere, Gianfranco Pittarello di Limena (PD). Insieme hanno cercato e realizzato quest’opportunità.

L’opera orafa, che presenta una borchia cesellata a mano sulla coppa del calice raffigurante lo stemma pontificio, è stata donata a sua Santità Papa Francesco, che l’ha molto apprezzata, riconoscendone il valore artigianale. Nel ricevere questo dono "ci ha elogiati per l’eccellente lavoro e ha voluto concederci una speciale benedizione – racconta Mauro Sette - onorando prima il calice che conterrà, durante le funzioni religiose, il corpo di Cristo, e poi noi due come autori dell’opera.

Per la prima volta abbiamo avuto l’occasione di avvicinarci a un Papa e siamo stati felicemente sorpresi di poter incontrare il capo della chiesa cristiana e percepire l’umiltà di cui è ricco. Un Papa a cui ci si può rivolgere e con cui ci si può confrontare senza timore reverenziale. Ci è rimasto ben impresso il suo sorriso quando ci ha benedetto. Personalmente sono stato poi particolarmente sorpreso anche dalla sua forza fisica, che nonostante l’età, è fortemente percepibile. Basti pensare che, dopo aver girato e rigirato in tutta la piazza con la sua papa mobile, e salutato quante più persone possibili, ha poi presenziato l’udienza Papale, cerimonia lunga e faticosa, e onorato tutti i presenti per il baciamano, concedendo a tutti la possibilità di una parola o di un momento di preghiera o ancora la possibilità di ricevere un sorriso."

"Al rientro in Basilica, al caloroso saluto a lui rivolto da alcuni ragazzini – racconta Pittarello – Papa Bergoglio ha fatto fermare l‘automobile, è sceso, ha raggiunto quel gruppo di giovani e ha stretto loro la mano o gli ha dato una carezza sulla testa. Insomma, la nostra esperienza d’incontro con il Santo Padre ha lasciato in noi una traccia che rimarrà indelebile".


Galleria fotograficaGalleria fotografica