Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La riunione finale della commissione si è tenuta a Venezia a palazzo Balbi

SÌ UNANIME DEI GIURISTI PER IL REFERENDUM SULL'INDIPENDENZA

Prossimo appuntamento il 2 luglio alla commissione affari istituzionali


VENEZIA - Si è tenuta a Venezia a Palazzo Balbi la riunione finale della commissione giuridica nominata da Luca Zaia, che aveva il compito di valutare la fattibilità del referendum di indipendenza del Veneto.

I giuristi che la compongono hanno dato all’unanimità parere favorevole al nulla osta sull’indizione del referendum, affermando il principio democratico da tutti condiviso sulla possibilità per i cittadini veneti di potersi esprimere in un referendum per l’indipendenza del Veneto, che quindi non è vietato da alcuna normativa.

I giuristi si sono quindi confrontati sulle modalità e sulle fattibilità del percorso successivo, che sarà quindi definito attraverso una relazione strutturata che sarà redatta da Andrea Favaro e Luca Azzano Cantarutti. Il documento sarà strutturato e comporrà le diverse opinioni, alcune nettamente favorevoli alla fattibilità del percorso (Cantarutti e Favaro), altre contrarie (Benvenuti e Rota), mentre Petralia si è astenuta dall’esprimersi e Bertolissi ha sostenuto la possibilità di esprimere scelte multiple.

In linea generale quindi la scelta ora passa alla politica, che sulla base del documento che dà il via libera affermando che il referendum per l’indipendenza del Veneto non è vietato, ora lascia aperta la possibilità ai consiglieri regionali di individuare il percorso più adatto per l’indizione della consultazione. L’appuntamento è quindi per il 2 luglio presso la 1° commissione regionale affari istituzionali e verso metà luglio per il consiglio regionale straordinario che sarà chiamato ad approvare il progetto di legge regionale 342/2013 per l’indizione del referendum di indipendenza del Veneto per il prossimo 6 ottobre.