Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il rapporto presentato alla Texa di Monastier: disoccupazione verso il 7%

DALL'INIZIO DELLA CRISI, PERSI 80MILA POSTI DI LAVORO IN VENETO

Ma il 9% delle aziende ha assunto 170mila nuovi addetti


MONASTIER - Dall'inizio della crisi, nella primavera del 2008, ad oggi, in Veneto sono stati persi 80mila posti di lavoro dipendente. Il rapporto trimestrale sul mercato del lavoro in regione, presentato nella sede della Texa di Monastier, non lascia molte speranze: l'attesa di un'inversione di tendenza nel 2013, conferma Sergio Rosato, direttore di Veneto Lavoro, difficilmente si realizzerà a breve. Anzi, l'organismo sta rivendendo in negativo le proprie previsioni. La disoccupazione, attualmente al 6,7%, è destinata a superare il 7%. Dal 2009, oltre 5mila imprese sono state coinvolte in procedure di crisi: il grosso del calo occupazionale, però, si è concentrato in una ristretta cerchia di aziende: all'11% delle ditte, infatti, è riferibile la sparizione di 230mila posti di lavoro. Il 70% delle imprese, invece, non ha registrato variazioni degli organici o comunque ha subito ritocchi non significativi, mentre c'è anche un 9% che ha incrementato i propri addetti, creando 170mila nuovi profili professionali.

Ridimensionata pure l'emergenza disoccupazione giovanile: la quota di chi non ha lavoro, tra i 15 e i 24 anni d'età, in Veneto è dell'8%. Raddoppiata rispetto al 2008, ma comunque in linea con Francia (9%), Regno Unito (125) ed anche Germania (dove il 4% ufficiale è dovuto ad un particolare regime dell'apprendistato).

Ai nostri microfoni, il commento di Sergio Rosato, direttore di Veneto Lavoro.