Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'evento del progetto "Diamoci dentro" per parlare della realtÓ carceraria

UN CONCERTO SULLE MURA, PER PENSARE A CHI "STA DENTRO"

Sabato dalle 18 dieci artisti si alterneranno sul bastione San Marco


TREVISO - Sabato sera a Treviso, dieci artisti, tra cui Alberto Cantone, Erica Boschiero, Ricky Bizzarro, si esibiranno per sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche legate al carcere e per raccontare i detenuti come “risorsa” per la società.

Questa l'iniziativa organizzata al Bastione San Marco, dalle associazioni trevigiane aderenti al progetto “Diamoci dentro” che lavorano nell'ambito dell'inserimento sociale e lavorativo della popolazione carceraria.

Salire sopra le Mura della città diventa per i trevigiani l'occasione per avvicinarsi, metaforicamente, alla realtà dell' istituto penitenziario. Tra l'altro, per poter comprendere il quotidiano vissuto dalle persone detenute, accanto al palco sarà allestita una cella in misura reale (6 x 2,5 x 2,5 metri) e con l’arredo tipico, realizzata dai carcerati veronesi.

La serata inizierà alle 18,00 con La Banda e due ore di dj-set, per proseguire alle 20,00 con quattro cantautori dal riconosciuto impegno sociale: Alberto Cantone, musicista e compositore autore di oltre duecento brani, Erica Boschiero, cantautrice bellunese che fa della musica un’occasione per portare alla luce racconti di persone e situazioni dimenticate, Nicola Casellato e Leo Miglioranza, entrambi con collaborazioni con Cantone. Alle 22,00 saliranno sul palco insieme quattro broken poets: Ricky Bizzarro, già leader della storica rock band trevigiana Radiofiera, Moreno Marchesin, batterista per Ron, Renga, Jovanotti e molti altri big, Edu Hebling, poliedrico musicista brasiliano (ha suonato, tra gli altri, con Massimo Bubola, Gino Paoli, Patrizia Laquidara, …), e Riccardo Grosso, giovane armonicista e cantante blues. Un quartetto che da vita ad un sound diverso, che reinterpreta in maniera vibrante e personale successi di autori “scomodi” come Johnny Cash, Tom Waits, Bruce Springsteen, Placebo, Foo Fighters, Nick Cave e altri songwriters dalla penna sincera e tagliente.

Durante la serata in musica, che sarà presentata dalla giornalista Elena Mattiuzzo, anche un video messaggio dell’attore e scrittore Moni Ovadia, che interverrà come special guest a sottolineare come anche chi ha sbagliato nei confronti della società - e sta giustamente pagando – possa nuovamente essere utile ad essa.

Infine, la serata sarà occasione per la presentazione del nuovo sito delle realtà che convergono in “Diamoci dentro”, un mix di animazione, interattività e irriverenza per parlare di argomenti legati ad un contesto – quello del carcere – ancora tristemente tabù.

Alessandra Ghizzo