Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato l'ex coniuge a pagare 6 mila euro di danni e oltre 3 mila di spese legali

SCOPRE IL MARITO CON UN'ALTRA E VIENE PICCHIATA: VINCE LA CAUSA

Disposti anche 15 giorni di permanenza domiciliare in casa dell'amante


TREVISO – (gp) Picchia la moglie che lo scopre con un'altra e viene condannato non solo a pagare 6 mila euro di danni morali e oltre 3 mila di spese legali, ma anche a 15 giorni di permanenza domiciliare nell'abitazione dell'amante. L'uomo, stando alle contestazioni mosse dal pm Francesca Torri, era chiamato a rispondere del reato di lesioni per le ferite riportate dall'ex moglie dopo l'accaduto. I fatti risalgono al giugno dello scorso anno. Marito e moglie, entrambi sulla trentina con due figli piccoli, entrano in crisi coniugale. Lei sospetta che il coniuge abbia un'amante e per qualche settimana cerca di coglierlo con le mani nel sacco. Ma l'unica cosa che è riuscita a scoprire era che i suoi sospetti erano fondati, arrivando addirittura a capire chi fosse la donna con la quale il marito aveva una relazione. Ma non bastava: mossa dalla rabbia e dalla gelosia voleva smascherare il padre dei suoi figli. Così una sera d'estate, quando lui le disse che sarebbe uscito a cena con dei colleghi di lavoro, lei decise di pedinarlo. E trovò la conferma che cercava: vide l'auto fermarsi e il marito scendere, ma non davanti al ristorante ma a casa dell'amante. A quel punto decise di entrare in azione e li beccò sull'uscio dell'abitazione. Lei aveva in mente la più classica delle scenate ma venne colta di sorpresa, secondo la sua versione, dalla reazione dell'uomo che preso in contropiede da quel pedinamento avrebbe iniziato a insultarla e a picchiarla. Ma per la difesa la donna si sarebbe fatta male da sola scivolando nel vialetto. La perizia medica però ha escluso che quelle ferite fossero compatibili con una semplice caduta.