Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato l'ex coniuge a pagare 6 mila euro di danni e oltre 3 mila di spese legali

SCOPRE IL MARITO CON UN'ALTRA E VIENE PICCHIATA: VINCE LA CAUSA

Disposti anche 15 giorni di permanenza domiciliare in casa dell'amante


TREVISO – (gp) Picchia la moglie che lo scopre con un'altra e viene condannato non solo a pagare 6 mila euro di danni morali e oltre 3 mila di spese legali, ma anche a 15 giorni di permanenza domiciliare nell'abitazione dell'amante. L'uomo, stando alle contestazioni mosse dal pm Francesca Torri, era chiamato a rispondere del reato di lesioni per le ferite riportate dall'ex moglie dopo l'accaduto. I fatti risalgono al giugno dello scorso anno. Marito e moglie, entrambi sulla trentina con due figli piccoli, entrano in crisi coniugale. Lei sospetta che il coniuge abbia un'amante e per qualche settimana cerca di coglierlo con le mani nel sacco. Ma l'unica cosa che è riuscita a scoprire era che i suoi sospetti erano fondati, arrivando addirittura a capire chi fosse la donna con la quale il marito aveva una relazione. Ma non bastava: mossa dalla rabbia e dalla gelosia voleva smascherare il padre dei suoi figli. Così una sera d'estate, quando lui le disse che sarebbe uscito a cena con dei colleghi di lavoro, lei decise di pedinarlo. E trovò la conferma che cercava: vide l'auto fermarsi e il marito scendere, ma non davanti al ristorante ma a casa dell'amante. A quel punto decise di entrare in azione e li beccò sull'uscio dell'abitazione. Lei aveva in mente la più classica delle scenate ma venne colta di sorpresa, secondo la sua versione, dalla reazione dell'uomo che preso in contropiede da quel pedinamento avrebbe iniziato a insultarla e a picchiarla. Ma per la difesa la donna si sarebbe fatta male da sola scivolando nel vialetto. La perizia medica però ha escluso che quelle ferite fossero compatibili con una semplice caduta.