Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contestata la recidiva all'ex promotore finanziario: si torna in aula a marzo

BUCO ALLA CREDIT SUISSE: STOP AL PROCESSO A DANIELE VIDOTTO

L'uomo è chiamato a rispondere di appropriazione indebita e truffa


TREVISO – (gp) Prima udienza, seguita da un nuovo stop, del processo a carico di Daniele Vidotto, il 50enne promotore finanziario denunciato dalla Credit Suisse per cui lavorava (che scoprì l’emissione di assegni tratti dal conto di un ignaro cliente e versati all’azienda che stava ristrutturando la casa dell'imputato in zona Pescheria) finito di fronte al giudice per rispondere delle accuse di appropriazione indebita, truffa e violazione del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. I tre procedimenti distinti che lo vedono imputati sono stati riuniti dal giudice Leonardo Bianco prima di dare il via alla sfilata dei testimoni. Ma prima di iniziare il dibattimento il pm Antonio De Lorenzi, a fronte di un patteggiamento di 4 mesi dello stesso Vidotto per evasione fiscale, ha ritenuto di dover contestare all'imputato anche la recidiva specifica infraquinquennale. Motivo per cui la difesa dell'imputato, rappresentata dall'avvocato Luigi Fadalti, ha chiesto e ottenuto che la nuova contestazione dovesse essere notificata a Vidotto (giudicato in contumacia) prima di aprire il processo. Il giudice ha così rinviato l'udienza a fine marzo, quando verranno sentiti i primi testimoni. Secondo la Procura il promotore finanziario (radiato dall'albo nel luglio dello scorso anno) sarebbe riuscito a intascarsi negli anni oltre quattro milioni di euro distraendoli dai conti dei suoi clienti, in tutto circa una trentina. In realtà Vidotto, visto che molte delle contestazioni sono state archiviate perchè già prescritte, si trova a processo per una cifra che si aggira sui due milioni di euro, e le parti civili sono rimaste soltanto quattro, mentre tutte le altre hanno già avviato una causa civile per cercare di recuperare le somme perse.