Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette per rapina e lesioni un 20enne marocchino, gią espulso dall'Italia

RAGAZZI PICCHIATI E RAPINATI NEI PRESSI DEL CHIOSCO SULLE MURA

Denunciati a piede libero due complici: volevano rubare un iPhone 5


TREVISO – (gp) Bastonato e picchiato nei pressi del chiosco sulle mura. Vittima della follia di un gruppetto di tre stranieri un 19enne trevigiano, che assieme ad altri due coetanei aveva passato la serata a due passi da piazzale Burchiellati. Il giovane, secondo quanto riferito agli agenti delle volanti della questura, giunti immediatamente sul posto per identificare i tre teppisti e stringere le manette ai polsi di uno di loro, sarebbe stato aggredito all'improvviso e colpito con il cavalletto di una bicicletta al volto. Botte che gli hanno provocato la rottura del setto nasale e diverse escoriazioni e contusioni giudicate guaribili in venti giorni di prognosi. I suoi due amici, intervenuti per difenderlo, sono stati anche loro malmenati. La chiamata al 113 è scattata subito, e nel giro di qualche minuto sono stati individuati e identificati i colpevoli che hanno agito per rubare alla vittima un iPhone 5: in manette per rapina e lesioni è finito un marocchino di 20 anni, che è stato anche denunciato per non aver osservato il provvedimento di espulsione dall'Italia precedentemente notificato. Per gli stessi reati in concorso sono stati denunciati a piede libero un 29enne colombiano e un 23enne ceco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica