Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incontro ha inaugurato il sistema di democrazia partecipata a Ca' Sugana

PIANO PARCHEGGI: ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DAL VICESINDACO

Grigoletto: "Dalla loro voce vogliamo costruire la Treviso del futuro"


TREVISO - Si è tenuto questa mattina l'incontro tra il vicesindaco del comune di Treviso Roberto Grigoletto e le associazioni di categoria sul nuovo piano parcheggi annunciato nei giorni scorsi dalla giunta comunale. Ed è proprio con uno dei temi più caldi in città che la giunta ha voluto inaugurare quel sistema di democrazia partecipata con il quale intende lavorare per l'intero mandato amministrativo. All'incontro di questa mattina infatti erano presenti, oltre al vicesindaco Roberto Grigoletto, gli ingegneri del comune Roberta Spigariol e l'ingegnere Michela Mingardo, i rappresentanti di Ascom, Cciaa, Confesercenti, Cna, Confartigianato provinciale, Confartigianto Treviso e Artigianato trevigiano. “Abbiamo voluto convocare subito le associazioni di categoria perché è a partire dalla loro voce e da quella dei cittadini che vogliamo costruire la Treviso del futuro. E' proprio a partire dalle esigenze e dalle indicazioni di chi la città la vive, di chi in città ha la propria attività commerciale, che dobbiamo ripensare anche il sistema dei parcheggi”, ha dichiarato il vicesindaco Roberto Grigoletto. Alla base del nuovo piano parcheggi la riconversione degli stalli carico scarico (alcuni dei quali verranno ampliati per consentire una sosta più agevole ai piccoli furgoni) che dovranno essere convertiti in parcheggi a disco orario e destinati a soste brevi: 20 minuti al massimo. A monitorare la durata della sosta gratuita saranno dei sensori, del tutto simili a quelli già utilizzati per quella a pagamento. Un sistema che verrà utilizzato anche per i parcheggi delle farmacie talvolta usati impropriamente come sosta gratuita anche per l'intera giornata. All'esame della giunta, che potrebbe approvare la delibera già nella prossima seduta di martedì 9 luglio, 50 stalli a disco orario situati tra Piazza Duomo, Viale Cadorna, Corso del Popolo, via Toniolo e Borgo Cavour. Aree e vie della città delle quali il vicesindaco ha discusso con le stesse associazioni di categoria proprio questa mattina: “Abbiamo deciso con le associazioni di categoria di incontrarci tra qualche mese per verificare l'efficacia del progetto o se, al contrario, ci sarà la necessità di apportare delle variazioni”, dichiara il vicesindaco. “Hanno comunque tutti apprezzato il metodo con il quale questo progetto sta prendendo forma: nel corso dell'incontro molte sono state le proposte avanzate dalle stesse associazioni. Sto pensando ad elaborare un protocollo, da concordare con i vigili, per riorganizzare gli stalli di sosta in alcuni luoghi per facilitare le operazioni di pronto intervento”.