Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Il taglio avrebbe consentito di risparmiare appena l'uno per cento"

LA CONSULTA SALVA LE PROVINCIE, MURARO: "BATTAGLIA VINTA"

Il presidente: "E' necessaria una riforma complessiva dello Stato"


TREVISO - La Corte Costituzionali salva le Provincie. La Consulta ha annullato il taglio degli enti avviato dal governo Monti, accogliendo il rilievo di legittimità costituzionale sollevato da alcune regioni e stabilendo che una simile materia non può essere regolata per decreto. Esulta Leonardo Muraro, presindente della Provincia di Treviso e numero due dell'Unione nazionale Provincie italiane: "Con questa sentenza abbiamo la certezza di poter continuare a lavorare". Il leader dell'amministrazione ribadisce peraltro di non essere favorevole ad una riforma complessiva dell'ordinemanto dello Stato, ma sottolinea come non possano essere colpite solo le Provincie, che rappresentano non più dell'uno per cento dei costi della macchina statale. Ed il presidente non risparmia una frecciata anche alla Regione "che ha voluto anticipare la riforma, appropriandosi di alcune nostre deleghe". Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha comunque annunciato l'intenzione del governo di presentare al più presto un disegno di legge costituzionale per abolire le amministrazioni provinciali.
Vi riproponiamo l'intervista a Leonardo Muraro, andata in onda nel corso di Buongiorno Veneto Uno.