Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per il momento 500 euro di sanzione: una analoga in arrivo dal consorzio Brentella

ACQUA INQUINATA: RESPONSABILE INDIVIDUATO E MULTATO DALL'ATS

L'ordinanza che vieta di bere dal rubinetto prorogata fino a lunedì


LORIA - (gp) Il responsabile dell'inquinamento dell'acqua dell'acquedotto di via Brenta a Ramon di Loria è stato individuato e sanzionato con una multa da 500 euro dal consorzio Alto Trevigiano Servizi. Il proprietario dell'impianto di irrigazione, che a causa di una valvola mal funzionante (per non parlare di impianto fuori legge) non separava l'acqua potabile da quella non depurata e controllata del consorzio Brentella, oltre a costringere il Comune a emettere un'ordinanza che vietava il consumo dell'acqua di rubinetto per scopi alimentari, avrebbe inoltre provocato un'epidemia di dissenteria in tutti i cittadini che l'avevano bevuta essendo all'oscuro che fosse contaminata. Il pericolo comunque è scampato anche se si tornerà alla normalità non prima di lunedì. Le procedure per disinfettare le tubature e ripulire l'acqua erano state subito avviate, ma per sicurezza il primo cittadino di Loria ha preferito prorogare i termini dell'ordinanza per tutelare la salute dei cittadini. Oltre alla multa da parte di Ats, il proprietario dell’impianto dovrà attendersi anche un’analoga sanzione anche dal consorzio Brentella. Nel caso in cui qualche residente dovesse però riportare danni permanenti, avrebbe tutto il diritto di rifarsi su Ats che a sua volta si rifarà sul responsabile dell’inquinamento.