Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEONOTIZIA - Recuperati a tassazione 1,5 milioni, scoperte 109 irregolari

BALLERINE DI LAP DANCE IN NERO ED EVASIONE, INDAGA LA GDF

Ancora guai per gli ex gestori dei night "La Sfinge" e "New Queen"


TREVISO - Dopo il patteggiamento per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione gli ex gestori dei night “La Sfinge” di San Fior e del “New Queen” di Villorba, Ivano e Patrick Bottan, padre e figlio di 60 e 30 anni, dovranno ora fare i conti anche con il Fisco. L'indagine della squadra mobile, conclusa nel novembre del 2011, aveva portato alla luce un vasto giro di squillo nei due night trevigiani con il coinvolgimento anche di Marius Balajel, 26enne romeno residente a San Fior che venne arrestato, e della compagna Dana Victoria Olteanu, connazionale di 22 anni. I due stranieri avevano il ruolo di reclutare le ballerine, la stragrande maggioranza romene. Del caso si è poi occupata anche la Guardia di Finanza di Treviso che ha portato ad accertare un'evasione di 1,5 milioni di euro, da riportare a tassazione, e a scoprire ben 109 ragazze che avrebbero lavorato “in nero” dal 2008 al 2011. La sanzione amministrativa che Ivano e Patrick Bottan saranno costretti a pagare ammontarà a circa 500mila euro. Gli investigatori sono riusciti a ricostruire gli incassi in nero delle ragazze grazie all'analisi di alcuni documenti extracontabili: si tratta in particolare di una sorta di libro mastro in cui venivano registrate le somme di denaro incamerate da ogni singola prostituta. Entrambi i circoli privati risultavano essere delle associazioni “no profit” in cui avveniva lo “svolgimento di attività di natura culturale, ludica e ricreativa”: ciò garantiva ai gestori, Ivano Bottan, la moglie ed il figlio Patrick, sgravi fiscali del 97%.

Galleria fotograficaGalleria fotografica