Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quinto, l'incidente alle 4.30 di domenica alla rotatoria del "Famila" lungo la Noalese

ARCHITETTO FINISCE FUORI STRADA: CARTELLI DIVELTI E GUARD RAIL SFONDATO

Guidava ubriaco: via la patente all'uomo, un 40enne trevigiano


QUINTO - Ha divelto vari cartelli stradali e sfondato un guard rail, quello della rotatoria nei pressi del supermercato Famila, lungo la Noalese a Quinto di Treviso. L'autore dell'incidente, un architetto trevigiano di 40 anni, si è dileguato dopo lo schianto, avvenuto alle 4.30 del mattino di domenica. La corsa della sua Mercedes Classe A si è interrotta poco dopo, a causa dei danni alla vettura. Il professionista, dopo essersi reso conto di aver perso la targa sul luogo dell'incidente, ha deciso di tornare nei pressi della rotonda dove nel frattempo erano già arrivati i carabinieri, per i rilievi del caso. L'uomo si è giustificato con i carabinieri dicendo di essere stato colpo da un improvviso “colpo di sonno” ma è stato smascherato dall'alcooltest: nel sangue aveva infatti un tasso alcolemico di 1,74 gr/l. Per il 40enne, dopo aver ammesso di aver “bevuto qualche bicchiere di vino”, è scattato il ritiro della patente; a lui saranno addebitati anche i danni provocati dal sinistro.