Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli 84 dipendenti della ditta incrociano le braccia almeno fino a lunedì prossimo

DA 4 MESI SENZA STIPENDIO: ALLA MESTRINARO OPERAI IN SCIOPERO

Chiedono gli arretrati e la cassa integrazione straordinaria per tutti


ZERO BRANCO – (gp) Da 4 mesi senza stipendio, i lavoratori della Mestrinaro hanno deciso di scioperare di fronte ai cancelli dell'azienda di Sant'Alberto di Zero Branco. Gli 84 dipendenti lamentano, sostenuti dalle sigle sindacali, di aver lavorato gratis dallo scorso aprile, in pratica da quando 10 ettari dell'area della Mestrinaro e 5900 tonnellate di inerti erano stati posti sotto sequestro dalla magistratura in merito a un'inchiesta condotta dal Noe dei carabinieri che avrebbe scoperto che tra quel materiale ci sarebbero stati anche rifiuti pericolosi, forse di provenienza ospedaliera. Il sit-in dei lavoratori mira a chiedere il saldo degli stipendi arretrati e l'utilizzo della cassa integrazione straordinaria per far fronte al periodo di inattività. Che in realtà, stando a quanto dicono i lavoratori, non si sarebbe mai fermata anche se limitata al completamento di alcune opere di cantiere. Resta che comunque, stando alle parole dei dipendenti, a lavorare c'andrebbero ogni giorno. E proprio per questo hanno annunciato che lo scipero continuerà almeno fino a lunedì prossimo.