Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli 84 dipendenti della ditta incrociano le braccia almeno fino a lunedì prossimo

DA 4 MESI SENZA STIPENDIO: ALLA MESTRINARO OPERAI IN SCIOPERO

Chiedono gli arretrati e la cassa integrazione straordinaria per tutti


ZERO BRANCO – (gp) Da 4 mesi senza stipendio, i lavoratori della Mestrinaro hanno deciso di scioperare di fronte ai cancelli dell'azienda di Sant'Alberto di Zero Branco. Gli 84 dipendenti lamentano, sostenuti dalle sigle sindacali, di aver lavorato gratis dallo scorso aprile, in pratica da quando 10 ettari dell'area della Mestrinaro e 5900 tonnellate di inerti erano stati posti sotto sequestro dalla magistratura in merito a un'inchiesta condotta dal Noe dei carabinieri che avrebbe scoperto che tra quel materiale ci sarebbero stati anche rifiuti pericolosi, forse di provenienza ospedaliera. Il sit-in dei lavoratori mira a chiedere il saldo degli stipendi arretrati e l'utilizzo della cassa integrazione straordinaria per far fronte al periodo di inattività. Che in realtà, stando a quanto dicono i lavoratori, non si sarebbe mai fermata anche se limitata al completamento di alcune opere di cantiere. Resta che comunque, stando alle parole dei dipendenti, a lavorare c'andrebbero ogni giorno. E proprio per questo hanno annunciato che lo scipero continuerà almeno fino a lunedì prossimo.