Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, nel mirino due anziane sorelle di 80 e 75 anni, volevano spillargli 5mila euro

VENDONO POLTRONA MASSAGGIANTE DENUNCIATI PER TENTATA TRUFFA

Scoperti dalla polizia a San Pelajo due venditori di 44 e 53 anni


TREVISO - Un 44enne, con vari precedenti alle spalle, ed un 53enne, incensurato, entrambi di Torino, sono stati denunciati dalla polizia per una tentata truffa ai danni di due sorelle residenti nel quartiere di San Pelajo a Treviso, una 75enne ed una 80enne. La più anziana delle due era stata convinta dal 44enne, sedicente venditore, a firmare il contratto per l'acquisto di una poltrona “massaggiante” al costo di 5mila euro circa. A mandare a monte il piano dei due truffatori è stato l'intervento di una volante della polizia, intervenuta su segnalazione di un residente che aveva notato nella zona, da un paio di giorni, la presenza di un'auto sospetta, una Alfa 145. Gli agenti hanno colto in flagrante il 44enne mentre si trovava in casa dell'80enne. La sorella si era invece allontanata con il complice dell'uomo che aveva chiesto di poter vedere una collezione di libri antichi che la donna teneva in casa: un pretesto architettato dai due uomini per separare le due sorelle e cercare di convincerle dell'acquisto. Probabilmente però, si sospettano gli agenti, la più anziana delle due aveva forse già firmato un contratto di acquisto il giorno precedente: per i truffatori c'era probabilmente solo da incassare la caparra per la poltrona massaggiante, circa 700 euro. I due uomini sono stati identificati e portati in Questura per formalizzare la denuncia.