Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Gli iscritti erano 4.040, sono partiti in 3.500 pił 450 per "La Pina dei Gourmet"

TREVISO INVASA DAI CICLISTI PER LAPINA CYCLING MARATHON N°17

La vittoria a Igor Zanetti, tra le donne ha trionfato Monica Bandini


TREVISO - Treviso invasa dai ciclisti fin dalle prime ore del mattino. In 4.040 si sono iscritti alla 17° edizione de la Pina Cycling Marathon, alla fine sono partiti in 3.500 più 450 ciclisti che in tutto relax (un’ora dopo) hanno pedalato la loro La Pina…dei Gourmet. Giornata splendida per incoronare Igor Zanetti (Iperlando) re della granfondo di Treviso (171km), capace di tagliare il traguardo in 4h53’ alla media di 34,60km/h in volata davanti a Tiziano Lombardi (Prestigio) e Bernd Hornetz (Prestigio). Un terzetto “scortato” fin da subito dal tre volte campione italiano Giovanni Visconti che però non faceva classifica in quanto pro’.

Tra le donne ennesimo successo dell’intramontabile Monica Bandini (Gobbi-Lgl-Gobbi) che ha vinto in 5h1805” alla media di 31,88km/h allo sprint davanti all’avversaria Daniela Passalacqua (Serravalle) reduce dalla vittoria della scorsa settimana alla Marcialonga. Terza a sorpresa (forse anche per lei visto che non si è presentata nemmeno alle premiazioni) Margriet De Beus che ha chiuso in 5h19’55. Nel percorso Corto (118km) successo atteso e fortemente cercato dal ragioniere di Bolzano Andrea Masiero (Legend Miche Gobbi) che ha chiuso in 2h57’ rasentando i 40km/h (39,97km/h), primo vincitore “ferito” nella storia della Pinarello. Andrea, infatti, è caduto sulla salite del Montello affrontando una curva mentre era in fuga, si è rialzato sanguinante ed è riuscito a risalire in sella mentre i due avversari sopraggiungevano e alla fine ha tenuto la posizione mettendo in fila Giulio Magri (Colpack) giunto secondo davanti a Davide Spiazzi (Avesani). In campo femminile vittoria netta della fortissima Manuela Sonzogni (Colpack), 28enne di Bergamo, commessa che pedala solo da cinque anni e ha chiuso la sua gara in 3h05’13 alla media dei 38,23km/h. Seconda Sabrina Zogli (Alpilatte) in 3h12’39” e terza Marisa Coato (Green Team Verona).

Nel percorso corto si sono cimentati i vari personaggi sportivi e dello spettacolo. A partire dal comico Giovanni Storti che al suo arrivo, accolto da Fausto Pinarello, ha assicurato: “Adesso la bici la metto in cantina e per un po’ non la voglio più vedere”. Hanno pedalato insieme anche gli sciatori Alessandro Pittin e Christian “Zorro” Zorzi che accompagnavano il “Signore degli anelli” Jury Chechi. “Sono partito troppo forte, ero con i primi ma poi ho mollato perché non ce la facevo più ed ho aspettato Christian e Jury convinto di fare meno fatica ma quei due mi hanno tirato il collo!” racconta Pittin ridendo. Tra una battuta e l’altra Zorzi, reduce da un investimento da parte di un automobilista qualche settimana fa, ammette: “Mi sto allenando in sport diversi perché mi è stato chiesto di qualificarmi per le Olimpiadi, 50km. E io che pensavo di non dover più fare fatica!”. Sui pedali anche Giovanni Bruno direttore di Sky Sport accompagnato dal giornalista Gianluca Donato e dal pro del Team Sky Salvatore Puccio che punta alle prove classiche di fine stagione. E poi in gara anche Carla Pinarello, sorella di Andrea Pinarello cui ormai dedicata ogni edizione della granfondo di Treviso. Carla pedalava per la prima volta la Marathon di famiglia per conquistare il brevetto Prestigio promosso dalla rivista Cicloturismo.

Molto soddisfatto il fratello Fausto: “E’ stata una bella festa, tutto perfetto, sono un po’ di parte ma devo dire che meglio di così non poteva andare. Tutto perfetto, a partire dai bravissimi volontari dei ristori, dell’assistenza, della sicurezza agli incroci, del pasta party, dei pacchi gara. Bravissimi e gentilissimi tutti con i ciclisti, li ringrazio tutti. Una bella festa e promozione per la città e per il territorio”.

Nell'audio l'intervista a Fausto Pinarello

Galleria fotograficaGalleria fotografica