Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, aveva partecipato all'ultima missione in mar Rosso durante la guerra

ADDIO ALL'ULTIMO REDUCE DEL CACCIATORPEDINIERE "TIGRE"

Valentino Campagnolo, 93 anni, è spirato ieri, mercoledì le esequie


TREVISO - Lutto a Treviso per la scomparsa del Cavalier Valentino Campagnolo, spirato ieri all'età di 93 anni. Campagnolo era conosciutissimo a Treviso come imprenditore (aveva fondato nel dopoguerra una società di termoidraulica con altri due soci), personaggio della cultura e vera e propria memoria storica. Durante la seconda guerra mondiale partecipò a quella che è passata alla storia come “l'ultima missione in Mar Rosso”: a bordo del cacciatorpediniere “Tigre” subì l'attacco inglese che portò lui ed i marinai ad affondare l'imbarcazione, costringendolo a restare 36 ore in acqua ed altrettanti nel deserto, prima di essere soccorso e internato in Arabia Saudita assieme agli altri superstiti per un anno e mezzo. Era partito giovanissimo da Treviso per le Colonie Italiane dell'Africa Orientale, in tempo di pace come civile, per poter lavorare presso l'acquedotto di Massaua in Eritrea. Poi con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale è stato arruolato nella Regia Marina Italiana che aveva base proprio a Massaua. Il funerale avrà luogo mercoledì 17 alle ore 10,30 nella chiesa di San Zen e sepolto nel cimitero di San Trovaso di Preganziol, nella tomba di famiglia.