Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Vendemiano, provvedimento del gip nei confronti di un impiegato 60enne

DOPO 30 ANNI DI ANGHERIE DENUNCIA IL MARITO, ALLONTANATO

Umiliazioni e botte alla moglie e ai due figli: "Non valete niente"


SAN VENDEMIANO - Dopo 30 anni di matrimonio e di angherie subite da lei e dai suoi due figli ha deciso di denunciare il marito alla polizia, chiedendo ed ottenendo dal gip del tribunale di Treviso di allontanare quello che era diventato ormai un vero e proprio "padre padrone". Il provvedimento è stato eseguito nei giorni scorsi dalla squadra mobile di Treviso nei confronti di un ex impiegato 60enne di San Vendemiano. L'uomo, ora pensionato, era l'unico componente della famiglia ad ottenere un reddito fisso: proprio il denaro era utilizzato dal 60enne come forma di continua forma di vessazione e ricatto nei confronti dei famigliari. Il 60enne umiliava quotidianamente, maltrattava e picchiava sia la moglie che i due figli maschi, entrambi disoccupati; pretendeva obbedienza assoluta e si distingueva per un'avarizia quasi maniacale (per la spesa settimanale forniva alla moglie 10 euro). "Non valete niente": diceva spesso loro, con disprezzo. Dopo anni di silenzioso dolore la donna si è decisa a rivolgersi alla polizia, lo scorso 29 giugno, avviando le pratiche per il divorzio e denunciando l'uomo.