Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, intanto il "gatto drogato" è stato lasciato in custodia al proprietario

SI METTEVA IN MALATTIA E PARTIVA PER ANDARE A RIFORNIRSI DI COCAINA

La doppia vita del "pusher dei vip": perquisita la ditta in cui lavorava


TREVISO - Il pusher dei vip trevigiani, Franco Antonio Josè Diaz, il colombiano 39enne arrestato la settimana scorsa dalla squadra mobile, si recava ogni due mesi all'estero per rifornirsi di cocaina purissima. Nessun fornitore in zona dunque: Diaz che viveva con la famiglia in via Pastro a Villorba, faceva tutto da solo, da consumato trafficante. Perquisendo il suo posto di lavoro, un'azienda che si occupa di materie plastiche della provincia, la polizia ha trovato del materiale molto interessante, nascosto in un cassetto degli attrezzi. Si tratta in particolare di tre schede telefoniche in cui ci sarebbero altri numeri di telefono di vips trevigiani suoi clienti oltre ad una tessera postepay, non intestata a lui, utilizzata per acquistare biglietti aerei o noleggiare auto. Spesso per effettuare i “viaggi di rifornimento” Diaz si fingeva malato e chiedeva all'azienda per cui lavorava da anni di poter rimanere a casa, in malattia: in realtà il 39enne poteva così prendere l'aereo e recarsi ad acquistare la cocaina da rivendere ai vip di Marca. Intanto emergono delle novità sull'aneddoto più singolare della vicenda: il gatto pizzicato durante un blitz della polizia mentre consumava, leccandola da un piatto, la cocaina del padrone, è stato lasciato al proprietario. La decisione è stata presa vista anche l'avanazata età del micio che ha circa 16 anni di vita alle spalle.