Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, a febbraio l'arresto di Giancarlo Caselli, ora altre 4 denunce

PRESTAVA L'APPARTAMENTO AGLI STUDENTI PER FUMARE DROGA

Nei guai commessa 30enne: in cambio riceveva dosi dai pusher


CASTELFRANCO - Prestava il proprio appartamento a studenti e pusher per permetter loro di consumare marijuana e hashish lontano da occhi indiscreti. In cambio otteneva dosi di droga gratis. A gestire questa abitazione, a mo' di “fumeria”, era una nota commessa 30enne del centro storico di Castelfranco. La donna è stata denunciata nell'ambito di un'indagine coordinata dai carabinieri ed avviata nel mese di febbraio quando i militari arrestarono un 21enne, Giancarlo Bertoldo Caselli. Il giovane era una sorta di “ras dello spaccio” di droga a giovani e giovanissimi studenti: Caselli, hanno rivelato le indagini, smerciava dosi nei pressi della stazione ferroviaria, a due passi da casa. In tutto furono 32 le persone segnalate alla Prefettura come assuntori e tra questi anche 13 minorenni: sono quasi tutti studenti che acquistavano droga da lui dopo essere usciti da scuola. Gli accertamenti dei carabinieri non si sono fermati in questi mesi: il risultato sono altre cinque denunce per chi aveva collaborato all'epoca con il 21enne. Nella lista degli indagati, oltre alla commessa, figurano ora: un ghanese 29enne residente a Padova ed un marocchino di 22 anni (i due fornitori di Caselli) ma anche un 21enne di Castelfranco ed un 20enne magrebino (entrambi complici del pusher). Durante le perquisizioni effettuate in queste settimane e all'epoca dell'arresto di Caselli i carabinieri sono riusciti a sequestrare circa 3 etti di marijuana e hashish.

Galleria fotograficaGalleria fotografica