Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Protagonista l'ensemble trevigiano XY Quartet

SILE JAZZ FA TAPPA NEL CUORE DI TREVISO

Venerdý 19 luglio il concerto nell'isola della Pescheria


TREVISO - Venerdì  19 luglio "Sile Jazz" ritorna nel cuore di Treviso, all'Isola della Pescheria, per il settimo evento in programma e ospita un progetto musicale prodotto da nusica.org, etichetta discografica indipendente di jazz, nata proprio nell'area trevigiana, che è anche organizzatrice della rassegna.

XY Quartet è un quartetto di recente costituzione che vede sul palco quattro tra i migliori musicisti dell'area del Nordest; il gruppo ha all'attivo un album, «Idea F», che sarà presentato in quest’occasione ma è già stato segnalato nel 2012 dalla rivista JAZZiT come uno dei migliori 100 dischi al mondo, ed ha ottenuto ottime recensioni anche all'estero. Si tratta di una formazione oltre-jazzistica, che nasce dalla volontà dell’altosassofonista Nicola Fazzini e del bassista Alessandro Fedrigo di sperimentare nuove formule compositive e improvvisative, legate sia al jazz contemporaneo sia alla musica colta del Novecento, e si completa con due musicisti eccellenti: Saverio Tasca al vibrafono e Luca Colussi alla batteria.

L'obiettivo del quartetto è quello di creare "una musica scritta e improvvisata, dotata di profonda coerenza, omogeneità e originalità", con una lucidità d’intenti e competenza che guardi alla musica contemporanea tra Olivier Messiaen, dodecafonia, politonalità, atonalità e metriche irregolari, senza dimenticare l'impronta del jazz di oggi, soprattutto quello di area newyorkese, da Steve Lehman a Vijai Iyer. Ne esce un pensiero musicale strutturato, basato su un attento lavoro di composizione di Fazzini e Fedrigo, e che lascia tuttavia spazio all'espressività di ciascun componente, una musica che dai confini di due grandi generi trova una risoluzione convincente ed incisiva, raffinata e pregnante.

Ingresso gratuito