Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'iniziativa di Cna Impresa donna e altre 18 associazioni delle provincia

CINQUEMILA FIRME PER FERMARE LA STRAGE DELLE DONNE IN ITALIA

Primo appuntamento a Treviso, piazza Indipendenza dalle 18 alle 20


TREVISO – Questa sera dalle 18 alle 20 in piazza Indipendenza a Treviso, si potrà firmare la petizione contro i femminicidi promossa dal “Tavolo trevigiano delle donne per fermare la strage delle donne” presso il gazebo lì allestito.

Nel testo della raccolta firme si chiede (1) l’introduzione (e il sostegno finanziario) in tutte le scuole di ogni ordine e grado di progetti per l’educazione all’affettività e al rispetto reciproco tra i sessi; (2) la messa a punto di campagne periodiche e continuative che presentino la relazione uomo-donna come complementare e collaborativa, mai improntata a possesso e dominio; (3) la promozione nelle Università, nei luoghi di lavoro, nei centri studi di progetti volti a rimuovere tutti gli ostacoli culturali che possano generare emarginazione, discriminazione e violenza.

Il Tavolo, avviato a maggio su iniziativa di CNA Impresa Donna, vede presenti le associazioni femminili delle diverse sigle sindacali (Cisl, Cgil, Uil), delle associazioni di categoria, le istituzioni che si occupano di pari opportunità - la Commissione Pari Opportunità e la Consigliera di Parità - e altre “personalità” sensibili alle tematiche di genere.

All’evento sono stati invitati tutti i parlamentari trevigiani che dovranno sostenere le richieste delle donne trevigiane in Parlamento. Hanno già aderito e saranno presenti anche molti amministratori.

Sono stati già 81 i femminicidi in Italia nei primi sei mesi del 2013, di cui il 75% in contesto familiare o affettivo, 159 nel 2012 (rapporto Eures-Ansa). Una vera e propria strage, che ha interessato anche la provincia di Treviso.

L’obiettivo che si è posto il Tavolo è di raccogliere entro il mese di settembre almeno 5 mila firme, da consegnare personalmente alla presidente della Camera Laura Boldrini che ha pubblicamente auspicato una legge per fermare i femminicidi.

Si potrà firmare anche online nel sito CNA, e presso tutti i Comuni della provincia. Seguiranno altre iniziative a sostegno della raccolta firme.

 

Nell'audio l'intervista a Mariarosa Battan, coordinatrice di CNA Impresa Donna, e Stefania Barbieri, Consigliera di Parità, ospiti di Buongiorno Veneto Uno