Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Le fiamme gialle hanno denunciato un 50enne, titolare di 2 societÓ

SCOPERTA UNA MAXI EVASIONE DA 9 MILIONI DI EURO A MONTEBELLUNA

L'uomo commerciava materiale ferroso: affari nascosti al fisco per anni


MONTEBELLUNA – (gp) Un volume d'affari sconosciuto al fisco per 9 nove milioni di euro e un'Iva evasa accertata per 200 mila. A finire nel mirino della Guardia di Finanza di Treviso un montebellunese di 50 anni, titolare di una ditta individuale e di una srl operante nel settore della raccolta e della distribuzione di materiale ferroso, che ora sarà chiamato a rispondere del reato di dichiarazione infedele. L'uomo, stando alle indagini delle fiamme gialle, dal 2008 al 2011 avrebbe presentato dichiarazioni dei redditi pari a zero pur avendo un volume d'affari ingente. Le attività ispettive hanno permesso di constatare anche che la contabilità delle due società era tenuta correttamente, anche se il fisco ne era completamente all'oscuro. Controlli incrociati nel database e di coerenza esterna hanno poi portato alla luce il sistema di frode che prevedeva l'acquisto del materiale sia in Veneto ma soprattutto all'estero, prevalentemente in Svizzera, con commesse che potevano superare anche i 100 mila euro e la successiva rivendita in Veneto senza mai far confluire i reali importi delle transazioni in dichiarazione. Ai nostri microfoni il commento del comandante della tenenza della guardia di finanza di Montebelluna, il luogotenente Alessandro Secco.