Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Unione dei Comuni: ripensare il territorio a livello globale

"ANNETTERE CASIER, SILEA, CARBONERA A TREVISO"

Franco Rosi lancia l'idea di una fusione ai Comuni limitrofi


TREVISO - “La fusione tra i Comuni dovrebbe esser considerata ad un livello globale, come ripensamento dell'organizzazione del territorio, anche trevigiano.” Il presidente del consiglio di Treviso, Franco Rosi, in qualità di consigliere comunale di Treviso Civica entra nel merito del nuovo processo di accorpamento dei Municipi che dovrebbe portare da gennaio 2014 al taglio di 31 Comuni trevigiani, dagli attuali 95. Processo che è già in corso tra i Comuni di Villorba e Povegliano, e quelli di San Polo e Ormelle, mentre nel quartiere del Piave si parla di una vera e propria Unione dei Comuni da 37mila abitanti per la condivisione di alcune funzioni e servizi tra le amministrazioni di Pieve di Soligo, Refrontolo, Sernaglia, Farra, Moriago, San Pietro di Feletto.

Nonostante l'Anci dichiari che non sia opportuno pensare ad estensioni di Comuni già grandi, secondo Rosi sarebbe da considerare la possibilità di annettere nell'amministrazione del capoluogo il territorio di Comuni o frazioni, prossimi a Treviso. “Credo che alcuni limitrofi, come Casier, Silea, Carbonera, possano discutere un'aggregazione con Treviso, in quanto spesso le persone che vi risiedono si trovano comunque a lavorare nel capoluogo.” sostiene Rosi. Sentiamo le ragioni.