Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Ma cercheremo un accordo con Ca' Foscari, oltre che con la Camera di commercio"

FONDAZIONE: "PRONTI A PAGARE GLI ARRETRATI A VENEZIA"

La decisione del Consiglio dopo il pignoramento di azioni per 9,5 milioni


TREVISO - Fondazione Cassamarca salderà gli arretrati vantati dall'università di Ca' Foscari. Lo hanno deciso il Consiglio di indirizzo e programmazione e il Consiglio di amministrazione dell'ente, riunitisi questa mattina. Nell'ormai lungo contenzioso che oppone Ca' Spineda all'ateneo veneziano, il giudice aveva autorizzato quest'ultimo a pignorare le azioni di Unicredit possedute dall'istituzione trevigiana a copertura dei crediti. Fondazione dice di essere pronta pagare la somma richiesta, circa nove milioni e mezzo. Salva, naturalmente, la possibilità di vedersi restituito l'importo qualore il giudizio di merito sull'interpretazione della convenzione di servizio, in programma il prossimo 10 gennaio, dia ragione a Treviso. Il pagamento, spiega un comunicato diffuso da Ca' Spineda, non comporterà ripercussioni sui bilanci dell'ente. Fondazione, comunque, continua la nota, “ribadisce la volontà di addivenire ad una soluzione bonaria con l'ateneo veneziano, ricordando che a favore del polo universitario a Treviso ha già investito oltre 135 milioni di euro”. Un accordo verrà cercato anche con il gruppo Stefanel e con la Camera di commercio per il trasferimento alla cittadella Appiani. “Anche dalla riunione odierna - il presidente della Fondazione Dino De Poli - è emerso il buono stato di salute economica della Fondazione, che prosegue nel suo impegno senza mai perdere la visione globale in cui opera”. De Poli sottolinea anche come Fondazione stia proseguendo nell'operazione di vendita di pezzi del suo patrimonio immobiliare ritenuti non strategici, ottenendo, assicura, eccellenti risultati.