Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il grande magazzino intenzionato a chiudere nel centro commerciale

DOPO PANORAMA, ANCHE GRANCASA VUOLE LASCIARE WILLORBA

Allarme dei cobas: 50 lavoratori a rischio licenziamento


VILLORBA - A rischio altri 50 posti di lavoro. Dopo la decisione dell'ipermercato Panorama di abbandonare il centro commerciale Willorba, anche il grande magazzino “Grancasa” sarebbe in procinto di chiudere il suo punto vendita nell'area. Secondo quanto affermato dal sindacato Adl Cobas di Treviso, la direzione della struttura avrebbe già anticipato ai dipendenti la smobilitazione entro pochi mesi: nei prossimi giorni si attende la comunicazione ufficiale da parte del gruppo Gmr proprietario della catena, con la quantificazione precisa del numero di licenziamenti.

“Ancora una volta, per far fronte alla crisi, anziché trovare nuove strategie di rilancio dei punti vendita – denunciano dal sindacato -, le aziende non trovano di meglio da fare che chiudere e lasciare a casa i lavoratori, aggravando ulteriormente la crisi”. La prossima settimana sono previste le assemblee con i lavoratori per decidere una strategia unitaria in grado di scongiurare la chiusura ed i licenziamenti anche facendo ricorso agli ammortizzatori sociali. L'organizzazione si appella alle istituzioni locali per sollecitare iniziative di rilancio dell'intero parco commerciale, destinato altrimenti “a trasformarsi in un deserto di cemento e asfalto”.