Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sopra il valico trevigiano ogni anno passano centinaia di migliaia di volatili

SUL MONTE PIZZOC UNA STAZIONE PER IL RILEVAMENTO DEGLI UCCELLI MIGRATORI

Progetto pilota in Veneto per censire gli stormi diretti in Africa


TREVISO - Il monte Pizzoc è uno dei principali corridoi di passaggio degli uccelli migratori. Sul monte sopra Vittorio Veneto verrà installata una delle prime stazioni di rilevemanto dei flussi di volatili del Veneto: in concreto, ad ottobre (periodo di maggior passaggio), per circa un mese gli uccelli verranno catturati con apposite reti, ne verrà esaminato lo stato di salute, verranno dotati di un anello di riconoscimento e poi liberati. A coordinare la campagna, l'ornitologo trevigiano Francesco Mezzavilla, che da quasi un decennio compie osservazioni in quel luogo. Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione di Provincia, di Regione e dell'associazione Libera caccia. Le finalità sono assolutamente scientifiche, assicurano i responsabili, e gli animali non subiranno alcun danno. In questo senso, il coinvolgimento dell'organizzazione venatoria non è una contraddizione: "I cacciatori - hanno spiegato i rappresentanti dell'associazione - sono i primi a chiedere dati certi sulla consistenza delle fauna". Sul Pizzoc ogni anno, in autunno, transitano in volo centinaia di migliaia di uccelli: tra le specie più frequenti tordi, passeri, fringuelli, peppole. L'auspicio è che la postazione possa costituire il primo nucleo di un futuro osservatorio permanente gestito dalla Regione.