Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente nei pressi del campo di volo "Francesco Baracca" di Nervesa

ULTRALEGGERO PRECIPITA, MORTI PILOTA E PASSEGGERO

Il velivolo ha toccato i cavi dell'alta tensione e si è incendiato


NERVESA - Due persone sono morte nello schianto di un aereo da turismo avvenuto poco prima delle 17 nei pressi di Nervesa della Battaglia. Le due vittime sono un cittadino svizzero di 56 anni originario di Bellinzona, Alex Bezinge, e un neozelandese 51enne, Simon Marsh, residente a Castelcucco. Secondo una prima ricostruzione, l'ultraleggero (un Sinus by Pipistrell), forse per una manovra errata del pilota, ha toccato una linea dell'alta tensione, tranciando un cavo (tanto che si è reso necessario transennare la zona) ed è precipitato sul greto del Piave, in località Campagnole, al confine tra Nervesa e Colfosco. La zona si trova vicino all'aviosuperficie "Francesco Baracca" di via Fra' Giocondo. Il velivolo, decollato da Caorle (dove i due avevano pranzato senza però registrarsi), però non avrebbe dovuto atterrare lì, ma proseguire probabilmente proprio verso Asolo. Il pilota è rimasto all'interno della carlinga, forse nel disperato tentativo di controllare il mezzo, ed è morto carbonizzato quando il piccolo aereo, caduto al suolo, si è subito incendiato. L'altro occcupante, invece, è riuscito a lanciarsi con il paracadute, ma l'impatto con il terreno è stato comunque tanto violento da provocarne la morte. Un secondo velivolo, svizzero, è atterrato regolarmente: a bordo il figlio del neozelandese deceduto. Sul posto Suem118, carabinieri e vigili del fuoco.

Galleria fotograficaGalleria fotografica