Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caerano, da gennaio era ricercato dai carabinieri, domenica la scolta

SPACCIO, ARRESTATO NIGERIANO 34ENNE

Era scappato dall'Italia, bloccato all'aeroporto di Bologna


CAERANO - Per mesi aveva rifornito di marijuana ed in qualche occasione anche cocaina a giovani di Montebelluna, Caerano e Crocetta del Montello. Tra i clienti, una decina quelli identificati dai carabinieri, c'erano anche due minorenni. Dal gennaio dello scorso anno, dopo una perquisizione dei militari, il pusher, un 34enne nigeriano che era ospite di un amico, era come sparito nel nulla ed infatti, si scoprirà, era tornato in patria. L'africano, pensando che le acque si fossero calmate, ha cercato di rientrare in Italia domenica scorsa: non appena è sceso dall'aereo che lo portava a Bologna per lui sono scattate le manette. A suo carico infatti pendeva ancora un'ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte dei tribunale di Treviso: l'uomo si era reso responsabile di almeno 200 cessioni. Lo straniero si trova attualmente recluso all'interno del carcere di Bologna.