Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Provvedimenti efficaci solo se estesi pure ai comuni confinanti"

TARGHE ALTERNE E BLOCCHI AUTO ANCHE ATTORNO A TREVISO

Il capoluogo convoca un tavolo per le misure anti-smog dell'inverno


TREVISO - Targhe alterne, domeniche senz'auto e misure simili in contemporanea in tutta la Grande Treviso. L'amministrazione del capoluogo punta ad estendere i provvedimenti anti-smog anche ai comuni limitrofi, nella convinzione che le iniziative possano avere un minimo di efficacia solo comprendendo un bacino più ampio del singolo centro. Per questo il sindaco Giovanni Manildo convocherà entro la fine di agosto un tavolo con i colleghi dei comuni confinanti, per mettere a punto un piano condiviso sulle limitazione al traffico ed alle emissioni in atmosfera degli impianti di riscaldamento. I più recenti dati sulle Pm10 e sull'inquinamento gassoso, registrati dall'Arpav, infatti, sono già preoccupanti e a Ca' Sugana hanno voluto muoversi per tempo, in previsione delle delibere da adottare per il prossimo inverno, quando i fenomeni si accentueranno. Già in passato erano stati tentati simili accordi, in molti casi, però, senza esito, ma il vicesindaco con delega all'Ambiente, Roberto Grigoletto, ribadisce la necessità di un maggior coordinamento, almeno a livello di comprensorio, per poter ottenere qualche miglioramento della qualità dell'aria.