Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Calalzo, vittima un escursionista 63enne tedesco

PRECIPITA DALL'ANTELAO E MUORE

L'allarme alle 13, soccorsi i cinque compagni di cordata


CALALZO - Scendendo dalla cima dell'Antelao con cinque compagni, un escursionista tedesco 63enne, è scivolato poco dopo il bivacco Cosi, precipitando per una cinquantina di metri nel canale Oppel e perdendo la vita per i traumi riportati. L'allarme è scattato attorno all'una. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, individuato il luogo dell'incidente a circa 3.000 metri di altitudine, ha sbarcato nel canale un tecnico del Soccorso alpino con l'equipaggio, per poi scendere a imbarcare una squadra di soccorritori di Pieve di Cadore in supporto alle operazioni. Calata la squadra, dopo aver constatato il decesso e ottenuto il nulla osta per la rimozione dalla magistratura, la salma ricomposta e imbarellata è stata recuperata con un gancio baricentrico di 50 metri. Anche i cinque compagni dell'uomo sono stati portati a valle dall'eliambulanza: tre uomini, che si trovavano in vetta, e due donne che, scese per cercare di raggiungere l'uomo precipitato, si erano poi fermate in preda all'agitazione. Il gruppo è stato accompagnato al rifugio Galassi.