Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Battig (Treviso civica) ha chiesto di conoscere le spese dell'ex sindaco

"DICHIARI I RIMBORSI RICEVUTI", E GENTILINI SI INFURIA

Lo Sceriffo: "In vent'anni ho messo in conto due caffè e due birre"


TREVISO - “Potete mettere in dubbio tutto, ma non la mia onestà”. Giancarlo Gentilini non ha accolto affatto bene l'iniziativa di Simone Battig. Il consigliere comunale di Treviso civica, infatti, ha effettuato una domanda di accesso agli atti per conoscere gli emolumenti ed i rimborsi spesa di cui ha beneficiato Genty, nei due decenni al vertice di Ca' Sugana. Lo Sceriffo, in Consiglio comunale, ha replicato duramente a quella che ha definito “una richiesta squallida”: “In vent'anni ho chiesto un unico rimborso: due caffè e due birre, consumate in un bar di OrleaIl ns, in occasione del gemellaggio tra le due città”. E Gentilini ha chiamato in causa anche il sindaco Manildo: “O era d'accordo, oppure non sapeva quel che faceva il suo consigliere e dunque nella sua maggioranza regna l'anarchia. In entrambi i casi deve dimettersi”.

Pronta la replica di Battig: l'esponente della maggioranza sottolinea di aver esercitato solo le sue funzioni, per un dovere di trasparenza e per raccogliere informazioni nell'ambito della valutazione sui costi della macchina amministriva in corso in commissione.