Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Battig (Treviso civica) ha chiesto di conoscere le spese dell'ex sindaco

"DICHIARI I RIMBORSI RICEVUTI", E GENTILINI SI INFURIA

Lo Sceriffo: "In vent'anni ho messo in conto due caffč e due birre"


TREVISO - “Potete mettere in dubbio tutto, ma non la mia onestà”. Giancarlo Gentilini non ha accolto affatto bene l'iniziativa di Simone Battig. Il consigliere comunale di Treviso civica, infatti, ha effettuato una domanda di accesso agli atti per conoscere gli emolumenti ed i rimborsi spesa di cui ha beneficiato Genty, nei due decenni al vertice di Ca' Sugana. Lo Sceriffo, in Consiglio comunale, ha replicato duramente a quella che ha definito “una richiesta squallida”: “In vent'anni ho chiesto un unico rimborso: due caffè e due birre, consumate in un bar di OrleaIl ns, in occasione del gemellaggio tra le due città”. E Gentilini ha chiamato in causa anche il sindaco Manildo: “O era d'accordo, oppure non sapeva quel che faceva il suo consigliere e dunque nella sua maggioranza regna l'anarchia. In entrambi i casi deve dimettersi”.

Pronta la replica di Battig: l'esponente della maggioranza sottolinea di aver esercitato solo le sue funzioni, per un dovere di trasparenza e per raccogliere informazioni nell'ambito della valutazione sui costi della macchina amministriva in corso in commissione.