Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giavera, la ragazza, accusata di tentato omicidio, è detenuta a Pontremoli

TOLTI I SIGILLI ALLA VILLA DI CUSIGNANA PISTOLA E PALLOTTOLE AL RIS

Stabili le condizioni del 76enne ferito dalla figlia 17enne


GIAVERA - E' stata dissequestrata nei giorni scorsi dal giudice per le indagini preliminari del tribunale per i minori di Venezia la villa di Cusignana di Giavera in cui, meno di due settimane fa, un imprenditore 76enne era stato colpito a pistolettate dalla figlia 17enne. la giovane, arrestata per tentato omicidio, si trova ora agli arresti presso il carcere femminile di Pontremoli. Le condizioni dell'uomo che era stato attinto da tre colpi di pistola restano stabili e quindi ancora molto critiche: i medici non hanno ancora sciolto la prognosi e si pronunceranno solo tra qualche giorno. Il 76enne resta dunque ricoverato al Ca' Foncello: gli investigatori non escludono che l'anziano possa fornire la sua versione dei fatti. I reperti raccolti dalla scientifica dei carabinieri, ovvero pistola, ogive e frammenti delle pallottole, sono intanto stati inviati al Ris di Parma per essere sottoposti ad un esame balistico.