Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Farra, blitz dei carabinieri, sequestrato proiettile d’artiglieria contraerea

TROVA ORDIGNO IN UN CANTIERE E LO PORTA A CASA, ARRESTATO

Un 20enne nei guai: il ritrovamento durante una perquisizione


FARRA DI SOLIGO - Un ragazzo di appena 20 anni, residente a Soligo, è stato arrestato dai carabinieri di Pieve di Soligo per detenzione illegale di munizionamento bellico. Il giovane è stato trovato in possesso di un ordigno, ancora integro, risalente alla seconda guerra mondiale e rinvenuto in un cantiere. Si tratta di un proiettile d’artiglieria contraerea. L'ordigno che conteneva ancora polvere da sparo era custodito all'interno dell'abitazione del ragazzo, perquisita dai militari nei giorni scorsi. A portare i carabinieri alla perquisizione sarebbe stato lo stesso giovane che dopo aver recuperato il proiettile se ne sarebbe più volte vantato pubblicamente. L'arresto del ragazzo è stato convalidato in mattinata presso il tribunale di Treviso: il processo prenderà avvio nel prossimo mese di dicembre. Viste le precarie condizioni di conservazione dell’ordigno bellico, è stato richiesto l’immediato intervento di personale degli artificieri del Genio Guastatori di Udine che hanno provveduto alle operazioni di bonifica e messa in sicurezza, trasferendolo in luogo sicuro.