Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Farra, blitz dei carabinieri, sequestrato proiettile d’artiglieria contraerea

TROVA ORDIGNO IN UN CANTIERE E LO PORTA A CASA, ARRESTATO

Un 20enne nei guai: il ritrovamento durante una perquisizione


FARRA DI SOLIGO - Un ragazzo di appena 20 anni, residente a Soligo, è stato arrestato dai carabinieri di Pieve di Soligo per detenzione illegale di munizionamento bellico. Il giovane è stato trovato in possesso di un ordigno, ancora integro, risalente alla seconda guerra mondiale e rinvenuto in un cantiere. Si tratta di un proiettile d’artiglieria contraerea. L'ordigno che conteneva ancora polvere da sparo era custodito all'interno dell'abitazione del ragazzo, perquisita dai militari nei giorni scorsi. A portare i carabinieri alla perquisizione sarebbe stato lo stesso giovane che dopo aver recuperato il proiettile se ne sarebbe più volte vantato pubblicamente. L'arresto del ragazzo è stato convalidato in mattinata presso il tribunale di Treviso: il processo prenderà avvio nel prossimo mese di dicembre. Viste le precarie condizioni di conservazione dell’ordigno bellico, è stato richiesto l’immediato intervento di personale degli artificieri del Genio Guastatori di Udine che hanno provveduto alle operazioni di bonifica e messa in sicurezza, trasferendolo in luogo sicuro.