Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, raptus di gelosia di una 50enne bosniaca, arrestata dai carabinieri

AGGREDISCE L'EX MOGLIE DEL COMPAGNO: IN CELLA PER STALKING

Vasi di fiori contro l'auto della donna, poi malmena anche con la sorella


ODERZO - Un vero e proprio raptus di gelosia: sarebbe stato questo a spingere martedì una 50enne di origini bosniache ad aggredire prima l'ex moglie del suo attuale compagno e poi la sorella. In entrambi i casi la straniera, proprietaria di un'azienda edile in Slovenia, ha pure danneggiato le auto di entrambe: la prima con un vaso di fiori, la seconda con un martello. La 50enne è stata, in serata, arrestata dai carabinieri della tenenza di Oderzo (nella foto il comandante Diego Tanzi) per stalking: fin dal 2006, hanno accertato gli investigatori, la bosniaca perseguitava l'ex moglie del compagno con minacce anche via sms e piccoli danneggiamenti alla sua vettura. La donna, pare, non sopportava che tra i due i rapporti fossero ancora frequenti anche perchè genitori di un ragazzo nato dalla loro unione. Il vero e proprio raptus della straniera risale, come detto, al primo pomeriggio di martedì: la 50enne ha prima danneggiato con un vaso l'auto dell'ex moglie e poi l'ha colpita più volte a calci e pugni, procurandole lesioni guaribili con 7 giorni di prognosi. La vittima dell'agguato, terrorizzata a malconcia, non ha esitato neppure un istante: si è subito recata presso la tenenza di Oderzo per sporgere denuncia. Mentre gli investigatori erano ancora al lavoro per fare luce sul caso, alle 20.30, ecco la seconda aggressione della 50enne: questa volta a finire nel mirino è la sorella dell'ex moglie che è stata malmenata a sua volta. Danneggiata dalla bosniaca anche la vettura della donna, colpita a colpi di mazzetta da muratore. Subito è partito l'allarme ai carabinieri che hanno arrestato la 50enne. In mattinata, dopo una notte passata in cella, è stato celebrato il processo per direttissima.