Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, raptus di gelosia di una 50enne bosniaca, arrestata dai carabinieri

AGGREDISCE L'EX MOGLIE DEL COMPAGNO: IN CELLA PER STALKING

Vasi di fiori contro l'auto della donna, poi malmena anche con la sorella


ODERZO - Un vero e proprio raptus di gelosia: sarebbe stato questo a spingere martedì una 50enne di origini bosniache ad aggredire prima l'ex moglie del suo attuale compagno e poi la sorella. In entrambi i casi la straniera, proprietaria di un'azienda edile in Slovenia, ha pure danneggiato le auto di entrambe: la prima con un vaso di fiori, la seconda con un martello. La 50enne è stata, in serata, arrestata dai carabinieri della tenenza di Oderzo (nella foto il comandante Diego Tanzi) per stalking: fin dal 2006, hanno accertato gli investigatori, la bosniaca perseguitava l'ex moglie del compagno con minacce anche via sms e piccoli danneggiamenti alla sua vettura. La donna, pare, non sopportava che tra i due i rapporti fossero ancora frequenti anche perchè genitori di un ragazzo nato dalla loro unione. Il vero e proprio raptus della straniera risale, come detto, al primo pomeriggio di martedì: la 50enne ha prima danneggiato con un vaso l'auto dell'ex moglie e poi l'ha colpita più volte a calci e pugni, procurandole lesioni guaribili con 7 giorni di prognosi. La vittima dell'agguato, terrorizzata a malconcia, non ha esitato neppure un istante: si è subito recata presso la tenenza di Oderzo per sporgere denuncia. Mentre gli investigatori erano ancora al lavoro per fare luce sul caso, alle 20.30, ecco la seconda aggressione della 50enne: questa volta a finire nel mirino è la sorella dell'ex moglie che è stata malmenata a sua volta. Danneggiata dalla bosniaca anche la vettura della donna, colpita a colpi di mazzetta da muratore. Subito è partito l'allarme ai carabinieri che hanno arrestato la 50enne. In mattinata, dopo una notte passata in cella, è stato celebrato il processo per direttissima.