Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da domenica torna l'alta pressione, ma il termometro resterà nella norma

GRANDE AFA È FINITA: TEMPERATURE IN CALO

Venerdì tempo instabile e nuvoloso, ma niente forti temporali


TREVISO - La fine del grande caldo si avvicina. Sull'Italia del nord è un arrivo, con andamento da ovest verso est, un fronte di origine atlantica, con aria più fredda. Già da questa sera la saccatura investirà l'arco alpino: la precipitazione, tuttavia, dovrebbe interessare solo marginalmente il Veneto ed in particolare la fascia centrale, compresa la provincia di Treviso. Tra venerdì e le prime ore di sabato aumenteranno nuvolosità e instabilità, con rovesci possibili sopratutto sui rilievi, ma i temuti temporali con grandine e piccole trombe d'aria dovrebbero, almeno nella nostra zona, essere scongiurati, anche se il fronte non è ancora ben definito e dunque, potrebbe assumere un'evoluzione inaspettata. Quel che sembra certo, però, è che provocherà la fine dell'alta pressione di origine nord africana e della conseguente afa dell'ultima settimana: le temperature rimarranno su valori elevati, ma più sopportabili, tra i 28- 32 gradi di giorno e tra i 17 – 23 di notte in pianura, mentre in montagna farà più fresco. Dalla seconda metà della giornata di sabato e poi da domenica ritornerà un'area anticiclonica di alta pressione delle Azzorre che determinerà tempo stabile e soleggiato (con forse un qualche intermezzo di instabilità tra lunedì e martedì) anche nei giorni successivi. Le temperature resteranno, tuttavia, nella norma del periodo.