Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da domenica torna l'alta pressione, ma il termometro resterà nella norma

GRANDE AFA È FINITA: TEMPERATURE IN CALO

Venerdì tempo instabile e nuvoloso, ma niente forti temporali


TREVISO - La fine del grande caldo si avvicina. Sull'Italia del nord è un arrivo, con andamento da ovest verso est, un fronte di origine atlantica, con aria più fredda. Già da questa sera la saccatura investirà l'arco alpino: la precipitazione, tuttavia, dovrebbe interessare solo marginalmente il Veneto ed in particolare la fascia centrale, compresa la provincia di Treviso. Tra venerdì e le prime ore di sabato aumenteranno nuvolosità e instabilità, con rovesci possibili sopratutto sui rilievi, ma i temuti temporali con grandine e piccole trombe d'aria dovrebbero, almeno nella nostra zona, essere scongiurati, anche se il fronte non è ancora ben definito e dunque, potrebbe assumere un'evoluzione inaspettata. Quel che sembra certo, però, è che provocherà la fine dell'alta pressione di origine nord africana e della conseguente afa dell'ultima settimana: le temperature rimarranno su valori elevati, ma più sopportabili, tra i 28- 32 gradi di giorno e tra i 17 – 23 di notte in pianura, mentre in montagna farà più fresco. Dalla seconda metà della giornata di sabato e poi da domenica ritornerà un'area anticiclonica di alta pressione delle Azzorre che determinerà tempo stabile e soleggiato (con forse un qualche intermezzo di instabilità tra lunedì e martedì) anche nei giorni successivi. Le temperature resteranno, tuttavia, nella norma del periodo.