Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Plauso di Zaia: "Si deve scendere a 150 enti in Veneto, così si risparmia un miliardo"

VIA UFFICIALE ALLA FUSIONE TRA SAN POLO DI PIAVE E ORMELLE

Dall'accorpamento nascerà il comune unico LiaPiave


S. POLO DI PIAVE - Via ufficiale alla fusione tra San Polo di Piave e Ormelle. E' stato sancito oggi l'avvio dell'iter che porterà all'aggregazione tra i due comuni trevigiani e alla nascita, nei prossimi mesi, di un unica realtà amministrativa, battezzata LiaPiave. Ad applaudire all'iniziativa, insieme ai sindaci dei due Comuni, Vittorio Andretta per S. Polo ed Andrea Manente per Ormelle, al presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro, e all’assessore regionale Franco Manzato, anche Luca Zaia. Il governatore anzi ha invitato anche altri enti locali a seguire l'esempio “I cittadini hanno già capito che da accorpamenti e fusioni tra amministrazioni locali derivano migliori servizi ed economie di scala”, ha ribadito Zaia. Secondo le stime quantificate da un team di giuristi ed esperti messo insieme dalla Regione, i risparmi ottenibili dall'unione di comuni ammontano ad un miliardo di euro. Risorse, ha sottolineato Zaia, che potranno ritornare al territorio sotto forma di investimenti.

“A livello regionale, seguiamo con grande interesse e attenzione le fusioni tra Comuni, 15 delle quali sono già annunciate – ha annunciato il governatore -. Continuiamo a credere che dai 581 Comuni attuali, si possa arrivare ad una configurazione a livello regionale che non superi i 150”. Per accompagnare questo percorso la Regione ha già stanziato un milioni e 850 mila euro per il piano di riordino territoriale, mentre a breve saranno disponibili altri 3 milioni per gli incentivi.

“Mi auguro – ha detto ancora Zaia – che queste fusioni non siano accompagnate o seguite da contrasti tra fazioni: sarebbe una delusione soprattutto per i cittadini”