Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maxi operazione dei carabinieri del Nas: 3.400 ispezioni sul territorio nazionale

SOTTO SEQUESTRO 320 TONNELLATE DI TROTE E STORIONI NELLA MARCA

Irregolaritą nel 30% dei casi: 1.100 segnalati, multe per 1,3 milioni


TREVISO – (gp) Sotto sequestro due impianti di acquacoltura dove venivano allevate in 70 vasche circa 320 tonnellate di trote e storioni. Questo l'esito dell'operazione dei carabinieri del Nas di Treviso che avrebbero inoltre accertato l’omessa predisposizione del registro di carico e scarico degli animali acquatici all'interno delle due strutture. I blitz rientravano nell'ambito di un maxi dispositivo di controllo nel settore della sicurezza alimentare per integrare e intensificare l'attività di vigilanza ordinaria per garantire la salute dei consumatori. A livello nazionale, con l'impiego di oltre 500 militari, sono state effettuate 3.400 ispezioni. Nel 30% dei casi sono state riscontrate diverse irregolarità e accertate 1.700 violazioni alle normative nazionali e comunitarie: il bilancio definitivo parla di 1.100 persone segnalate alle autorità giudiziarie, amministrative e sanitarie alle quali si aggiungono sanzioni amministrative per un milione e 300 mila euro. Sono state inoltre sottratte alla distribuzione oltre 540 tonnellate di alimenti, di cui 344 tonnellate di pesce e molluschi e 196 tonnellate di alimenti di varia natura (gelati, dolci, miele, carne, formaggi, prodotti da forno, frutta, verdura, bibite e bevande) di provenienza ignota, in pessime condizioni igienico-sanitarie,stoccati in ambienti non adeguati, con date di scadenza superate anche da diversi anni. Sequestrati e chiusi inoltre 27 ristoranti, 5 bar/gelaterie e 7 panetterie.