Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un pensionato e un camionista in manette per produzione di sostanze stupefacenti

MARIJUANA COLTIVATA TRA IL MAIS: ARRESTATI SUOCERO E GENERO

Castelfranco, sequestrate dai carabinieri 115 piante in via Sabbionare


CASTELFRANCO VENETO – (gp) Si sono improvvisati coltivatori di marijuana e sono stati arrestati per produzione di sostanze stupefacenti. Nei guai con la giustizia sono finiti suocero e genero di Castelfranco Veneto, il primo pensionato e il secondo camionista. Dopo una decina di giorni di indagini e appostamenti, i carabinieri della città del Giorgione li hanno scoperti mentre annaffiavano le piante (115 in tutto), che si trovavano nascoste in un campo di mais di via Sabbionare non di proprietà dei due arrestati. A portare alla luce la coltivazione di marijuana sono stati gli stessi militari castellani con l'ausilio dell'elicottero dei carabinieri, dotato di una speciale telecamera capace di identificare dall'alto il tipo di coltivazione utilizzando dei filtri particolari che distinguono le varie gradazioni di verde. Dal cielo si è poi passati al controllo a terra, e infine al blitz che ha colto sul fatto i due uomini, che sono stati messi agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell'arresto. Gli inquirenti stanno ora valutando se fossero già in possesso di un canale per lo spaccio della droga.


Galleria fotograficaGalleria fotografica