Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Superlavoro per i militari: liti, ubriachi ed un minorenne con due coltelli

NON SI FERMA ALL'ALT, INSEGUIMENTO A 220 ALL'ORA A MONTEBELLUNA

Nella notte pregiudicati cercano di sfuggire ai Carabinieri


MONTEBELLUNA - Liti, ubriachi, inseguimenti, schiamazzi, rumori molesti. E' stato un fine settimana tutt'altro che di riposo per i carabinieri della compagnia di Montebelluna. I militari sono intervenuti in un bar del centro dove marito e moglie, evidentemente sotto l'effetto dell'alcol, stavano litigando animatamente tra loro. Al culmine della baruffa, l'uomo, con un gesto autolesionistico, si è ferito alle braccia tagliandosi con il vetro di un posacenere rotto. L'individuo, un 37enne residente a Paese, però, nonostante l'insistenza dei Carabinieri, non ha voluto essere accompagnato al Pronto soccorso. Nulla, invece, l'ha potuto salvare da una denuncia per ubriachezza molestae. Denunciata pure la titolare del bar, una 22enne cinese, per aver somministrato ancora alcolici alla coppia, già in evidente stato di alterazione.

Nei pressi di un altro locale del centro, invece, i militari hanno perquisito due giovani a bordo di un'auto in sosta. Ad uno è stato trovato uno spinello, l'altro, minorenne, nascondeva nello zainetto un coltello a serramanico con una lama da 20 centimetri ed un taglierino da 22, del cui possesso non sapeva fornire alcuna spiegazione. E' stato denunciato a piede libero per possesso di oggetti atti ad offendere.

Intorno alle 2 di notte, infine, una pattuglia ha intimato l'alt ad una Mercedes, che passava davanti ad un pub e a bordo della quale i Carabinieri avevano notato due soggetti con precedenti per spaccio. Per tutta risposta la vettura si è data alla fuga a gran velocità, fino a 220 chilometri all'ora. Alla fine, grazie all'intervento di altre due pattuglie, la macchina è stata bloccata all'altezza di Caonada senza indicenti. Il conducente si giustificava dicendo di aver temuto una multa per guida sotto l'effetto di alcol, ma risultava negativo al test. Risparmiata la multa per guida in stato d'ebrezza, ha però ricevuto sanzioni per svariate infrazioni al Codice della strada.