Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Nel 2011 avevano fatto il colpo alla filiale di viale Luzzati

RAPINA ALLA POPOLARE DI VICENZA, PRESA TUTTA LA BANDA

Identificati anche due fratelli mantovani ed un siracusano


TREVISO - Il 10 giugno del 2011, secondo l'accusa, avevano rapinato la filiale di viale Luzzati della Banca Popolare di Vicenza. Ora tutti i componenti del comando sono stati individuati dalla Squadra Mobile di Treviso e presto potrebbero finire in carcere. Lo scorso giugno era già stato arrestato il 62enne Maurizio Bertan, nativo di Mantova, che aveva perso, all'interno dell'agenzia un piccolo cerotto. Dopo averlo identificato tramite l'esame del dna, in casa sua, a Vicenza, erano state trovate una pistola, un coltello in ceramica e alcune parrucche, usate come travestimento per entrare nella banca insieme a baffi finti. Proprio analizzando i tabulati telefonici e confrontando le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell'istituto con i camuffamenti ritrovati, gli investigatori sono riusciti a risalire anche agli altri tre membri della banda. Si tratta di due fratelli, sempre di Mantova, Atos e Sandro Calderoni, rispettivamente del 1953 e del 1956, entrati all'interno dell'agenzia bancaria, e di Salvatore Gambaruzza, 60enne siracusano, ma residente a Modena, l'autista del gruppo.

La rapina trevigiana aveva fruttato loro circa 15mila euro, ma gli inquirenti sospettano i quattro di diversi altri colpi messi a segno in Veneto negli ultimi anni.

I particolari dell'indagine, nelle parole del dirigente della Squadra Mobile di Treviso, Enrico Biasutti.

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica