Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il vescovo Magnani richiama gli amministratori del Comune alla solidarietą

TREVISO INVOCA LA MADONNA PER CHI E' RIMASTO SENZA LAVORO

A S. Maria Maggiore si rinnova la tradizione del cero all'Assunta


TREVISO - Una grazia per la città, soprattutto per il crescente numero di trevigiani in difficoltà a causa della crisi e della perdita del lavoro. E' questa l'intenzione speciale, rivolta alla Madonna, che ha animato la tradizionale Messa del cero nella festa dell'Assunzione. Anche quest'anno il sindaco Giovanni Manildo ha ripetuto il dono da parte dell'amministrazione di un cero alla Vergine, nel santuario della Madona Granda, adempiendo al voto di intercessione per la città e i suoi cittadini. Una consuetudine risalente fino al XIV secolo e ripresa nel secondo dopoguerra, all'indomani dei tragici bombardamenti che danneggiarono anche la chiesa di Santa Maria Maggiore. Assente il vescovo Gianfranco Agostino Gardin, in pellegrinaggio in Terra Santa, a presiedere la celebrazione, affollata di fedeli, è stato il vescovo emerito Paolo Magnani. Il presule, nell'omelia, ha invitato gli amministratori a regolare i rapporti “tra il Comune e i suoi cittadini ad un principio di presenzialità solidale e condivisa”, richiamando un'attenzione “non solo per le decisioni tecniche, ma soprattutto per le prospettive umane della vostra azione”.

Padre Livio Valenti, rappresentante dei padri Somaschi, che reggono la chiesa e la parrocchia, ha invece rivolto al sindaco un appello per le infiltrazioni d'umidità che minacciano l'affresco della Beata Vergine. E Manildo ha assicurato il massimo interesse da parte del Comune. Il primo cittadino era accompagnato dal vice Roberto Grigoletto e da vari consiglieri comunali di maggioranza. Assenti, invece, tutti gli esponenti delle minoranze, con l'unica eccezione (ma in forma del tutto privata, non rivestendo più incarichi istituzionali) dell'ex assessore Mauro Michielon.


Galleria fotograficaGalleria fotografica