Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il vescovo Magnani richiama gli amministratori del Comune alla solidarietą

TREVISO INVOCA LA MADONNA PER CHI E' RIMASTO SENZA LAVORO

A S. Maria Maggiore si rinnova la tradizione del cero all'Assunta


TREVISO - Una grazia per la città, soprattutto per il crescente numero di trevigiani in difficoltà a causa della crisi e della perdita del lavoro. E' questa l'intenzione speciale, rivolta alla Madonna, che ha animato la tradizionale Messa del cero nella festa dell'Assunzione. Anche quest'anno il sindaco Giovanni Manildo ha ripetuto il dono da parte dell'amministrazione di un cero alla Vergine, nel santuario della Madona Granda, adempiendo al voto di intercessione per la città e i suoi cittadini. Una consuetudine risalente fino al XIV secolo e ripresa nel secondo dopoguerra, all'indomani dei tragici bombardamenti che danneggiarono anche la chiesa di Santa Maria Maggiore. Assente il vescovo Gianfranco Agostino Gardin, in pellegrinaggio in Terra Santa, a presiedere la celebrazione, affollata di fedeli, è stato il vescovo emerito Paolo Magnani. Il presule, nell'omelia, ha invitato gli amministratori a regolare i rapporti “tra il Comune e i suoi cittadini ad un principio di presenzialità solidale e condivisa”, richiamando un'attenzione “non solo per le decisioni tecniche, ma soprattutto per le prospettive umane della vostra azione”.

Padre Livio Valenti, rappresentante dei padri Somaschi, che reggono la chiesa e la parrocchia, ha invece rivolto al sindaco un appello per le infiltrazioni d'umidità che minacciano l'affresco della Beata Vergine. E Manildo ha assicurato il massimo interesse da parte del Comune. Il primo cittadino era accompagnato dal vice Roberto Grigoletto e da vari consiglieri comunali di maggioranza. Assenti, invece, tutti gli esponenti delle minoranze, con l'unica eccezione (ma in forma del tutto privata, non rivestendo più incarichi istituzionali) dell'ex assessore Mauro Michielon.


Galleria fotograficaGalleria fotografica