Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non solo Dogana: la kermesse musicale animerą Treviso a partire dal 30 agosto

L'HOME FESTIVAL "INVADE" ANCHE IL CENTRO: GLI EVENTI COLLATERALI

Gli organizzatori: "Sarą un modo per far visitare e conoscere la cittą"


TREVISO - Da alcuni giorni la programmazione artistica dell’Home Festival è stata chiusa. Settantacinque le band che suoneranno live: tra gli headliner Francesco De Gregori, Crookers e Asian Dub Foundation. Un evento gratuito che attirerà decine di migliaia di persone in Dogana. Un evento che, sulla scia dei grandi festival europei, completamente assenti in Italia, da quest’anno inizia ad abbracciare il centro storico della città ospitante, programmando, con il supporto dell’amministrazione comunale, dell’Ascom e delle altre categorie economiche, un ricco cartellone di eventi collaterali al festival, che si celebreranno nelle ore precedenti l’apertura dei cancelli.

“Sarà un modo per far visitare Treviso e conoscerla”, spiegano gli organizzatori. 
“Centinaia di persone arriveranno in zona per il festival, così avranno proposte anche per il pomeriggio. E’ questo il nostro regalo ai trevigiani, che peraltro saranno ottimamente rappresentati anche in Dogana con l’enorme area dedicata alle associazioni. Non solo: quest’anno nell’area del festival abbiamo pensato anche ad un punto per incontri con scrittori, musicisti e artisti, una roulotte-palco che sarà centro culturale delle proposte musicali: a breve renderemo nota anche la programmazione di questa zona”.

Tornando in centro a Treviso, il cartello degli eventi collaterali apre il 30 agosto con un particolarissimo “party instore” nella sede di Abc informatica con dj B e Christian Effe alla consolle, una serata di presentazione del festival voluta da Sol Repubbic e dallo sponsor Aiino. Ancora, Aperol Spritz in piazzale Burchiellati e Porta Santi Quaranta ha programmato due eventi-spot per promuovere l’Hf.

Giovedì 5 settembre alle ore 16 poi l’associazione “L’Aprisogni” in piazza San Parisio metterà in scena la voce recitante di Giorgio Battistella nell’interpretazione dei danteschi Paolo e Francesca. Mezz’ora dopo, in porta Santi Quaranta, si esibisce l’orchestra giovanile trevigiana con musiche di Ennio Morricone, Nino Rota e i più bei musical jazz di Broadway. Alle 17.30 in quartiere Latino il Teatro studio Maschera apre il sipario con i “Cotrino.Ato.Amiolo”, due voci, chitarra, tastiera e batteria.

Venerdì 6 settembre alle 16.30 in Piazza Sant’Andrea sono otto gli attori degli Amici del teatro Duse che reciteranno la “Perpetua zovane”. Mezz’ora dopo, in Loggia Cavalieri, balli dall’Irlanda, dalla Francia e dall’Italia con il duo organetto diatonici composto da Emanuele Rossato e Jasper Stewart dell’associazione “Di ballar si potrebbe un poco”, accompagnati da uno spettacolare corpo di ballo di venti ballerini.

Sabato 7 settembre si inizia alle 15.30 con l’associazione Gaga Symphony: gli otto elementi del Gaga brass quintett, accompagnati dagli sbandieratori di Montisi di Siena marceranno tra porta Santi Quaranta, piazza Battistero, i giardini di Sant’Andrea e piazza Università. Contemporaneamente l’associazione musicale Manzato proporrà “Band & breakfast” in piazza San Parisio. Poco dopo, alle 17.30, il gruppo Tango Vivo di Nicoletta Pregnolato ambienterà un ballo in piazza Borsa. Un’ora dopo il quartiere Latino si animerà con i ballerini di flamenco della compagnia “Suonos y son” di Carla Povellato. Per finire, dalle 17 alle 19 gli sbandieratori Montisi (Siena) tornano per chiudere in bellezza con la loro band itinerante Funkasin marching per le vie del centro tra Sant’Agostino, via Carlo Alberto, piazza Santa Maria Maggiore, Pescheria, San Francesco e San Vito.